I batteri buoni della metropolitana

4_large

Sono sui sedili, nei vetri delle porte, nei pavimenti, nei corrimano, nelle particelle dell’aria… i batteri sono ovunque nelle metropolitane, e nell’immaginario comune queste rappresentano il covo di sporcizia e di pericolosità batterica per eccellenza. Uno studio condotto dalla School of Public Health di Harvard ha analizzato la tipologia dei batteri della metropolitana di Boston e il risultato è che sono presenti gli stessi batteri che colonizzano il nostro corpo, soprattutto la cute. Questa ricerca è stata pubblicata sulla famosa rivista mSystem dell’American Society for Microbiology e pone chiaramente l’accento sul fatto che questi ambienti non sono un ricettacolo di antibiotico-resistenza o di patogeni pericolosi per l’uomo, ma semplicemente sono presenti gli stessi batteri che ogni giorno ci portiamo dentro e fuori casa. Questa è una smentita molto importante rispetto a studi precedenti che invece ipotizzavano le metrò come delle zone di inquinamento batterico di assoluta pericolosità. Possiamo fare un sospiro di sollievo e prendere con più tranquillità questi sporchi ma non pericolosi treni cittadini!

Francesco Centorrino

Commenta per primo

Rispondi