Spazzolino e batteri : quello che non sapevi !

spazzolino

Cosa si nasconde nello spazzolino da denti? I ricercatori dell’ Università di Manchester affermano che lo spazzolino presenta una quantità molto alta di germi. Le loro ricerche hanno mostrato che uno spazzolino può ospitare più di 100 milioni di batteri, compresi Escherichia Coli, possibile causa di diarrea e gli stafilococchi che possono provocare infezioni cutanee. Ma la cosa sorprendente è che sugli spazzolini sono stati trovati anche residui fecali e non provengono solo da chi lo usa, a meno che non sia l’unico a usare il bagno. A dirlo è una ricerca della Quinnipiac University presentata all’American Society for Microbiology, che ha voluto studiare le condizioni igieniche degli studenti dei college. Analizzando una campionatura di 135 spazzolini di altrettanti ragazzi abituati a utilizzare bagni in comune, è stato scoperto che almeno il 60% di essi sono contaminati da batteri fecali e che l’80% di questi batteri non appartiene al proprietario dello spazzolino. Perchè accade questo? Sostanzialmente perché quando si tira lo sciacquone, alcuni microscopici residui fecali possono essere catapultati anche a 180 centimetri dal water, disperdendosi su qualsiasi oggetto intorno. Lo spazzolino, quasi sempre umido, si trasforma in una culla eccezionale per essi. Non c’è bisogno di correre a ricoprirlo con cappucci di vario colore e forma. La custodia dello spazzolino può creare le condizioni ambientali ideali per la proliferazione dei batteri, non permettendo alle setole di asciugarsi a dovere. Ricordarsi quindi di tenere gli oggetti di igiene personale a debita distanza dal water, se le dimensioni del bagno lo consentono. In alternativa, abbassare l’asse del sanitario prima di tirare l’acqua, facendo presente ai propri coinquilini di  fare altrettanto.

CAVO ORALE, SPAZZOLINO E PORTA SPAZZOLINO

La bocca presenta al proprio interno centinaia di microrganismi, ma questo non rappresenta una cosa grave. I problemi hanno inizio in caso di disequilibrio dei batteri che vi sono presenti. Indipendentemente dal numero di batteri presenti nella bocca o trasferiti in essa tramite lo spazzolino è altamente improbabile che le difese naturali del corpo umano siano messe in difficoltà dal suo uso. Per fortuna, il corpo umano di solito è in grado di proteggersi dai batteri validamente. Gli studiosi non sono a conoscenza di prove certe attestanti il fatto che riporre lo spazzolino da denti in bagno nell’apposito ”bicchiere”  possa essere un rischio, ma rimane buona norma stare attenti alla pulizia del luogo dove si ripone. Secondo il ricercatore Rob Donofrio, direttore di Microbiologia presso NSF International, il porta spazzolino è uno tra gli oggetti più trascurati durante la pulizia del bagno. Il dato è strano, in considerazione del fatto che i partecipanti allo studio condotto da Donofrio hanno espressamente affermato di considerare il porta spazzolini come uno dei luoghi più probabili dove i germi tendono a depositarsi. In realtà, il porta spazzolini all’interno della classifica degli oggetti meno puliti della casa ricopre la terza posizione.

conservare lo spazzolino 

Utili suggerimenti sulla conservazione dello spazzolino per mantenerlo il più possibile privo di germi:

  • Sciacquare lo spazzolino con cura.
  • Lasciare asciugare lo spazzolino. Evitando l’uso di custodie per spazzolini, poiché esse possono favorire la formazione di un ambiente favorevole per la proliferazione dei batteri.
  • Riporre lo spazzolino in posizione verticale. E’ consigliabile riporre lo spazzolino in posizione verticale nell’apposito porta spazzolini, piuttosto che appoggiarlo sul lavabo (o su qualsiasi altra superficie) in posizione orizzontale.
  • Non condividere il proprio spazzolino con altre persone e non utilizzare lo spazzolino altrui, anche se si tratta di persone che amiamo. 

Regolare igiene orale

Ogni volta che pensiamo di non lavarsi i denti, è bene ricordare l’innumerevole quantità di batteri che si annidano nella bocca e ciò che essi possono causare. Si tratta di batteri che possono provocare malattie gengivali, carie e alitosi. Assicurarsi di utilizzare lo spazzolino e il filo interdentale il più spesso possibile in modo da eliminare alcuni di questi è una buona norma. Sciacquare la bocca con un collutorio antibatterico prima di lavarsi i denti, contribuisce ad eliminare i batteri prima che questi possano raggiungere lo spazzolino.

fonte : GQItalia, Oldeconomy

Alessandro Scollato

Commenta per primo

Rispondi