Meno farmaci ai bambini grazie al Lactobacillus paracasei

La cura del microbioma intestinale è fondamentale fin dalla nascita. Il sistema immunitario immaturo dei bambini espone l’organismo a infezioni del tratto gastrointestinale e respiratorio. L’asilo è uno dei primi covi di batteri a cui i bambini vanno incontro.

267185710a8e409590-Bimba-beve-latte

Questa volta studi italiani hanno focalizzato l’attenzione su prodotti postbiotici ottenuti dalla fermentazione del probiotico di origine umana Lactobacillus paracasei CBA L74. Riproducendo una tecnologia già utilizzata per lo yogurt, i ricercatori hanno prodotto una matrice di latte fermentato con L. paracasei ottenendo un effetto anti-infiammatorio, documentato in vitro, ex vivo e in vivo.

home_img01
Colonie di Lactobacillus paracasei su piastra di agar MRS

La Professoressa Maria Rescigno del Dipartimento di Oncologia Sperimentale dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, ha indotto un forte stimolo infiammatorio alle cellule dendritiche del sangue periferico, alcune in presenza di latte fermentato con il probiotico e altre senza, incubandole per un’ora con Salmonella typhimurium. Successivamente le cellule “lavate” sono state poste in terreno di coltura e dopo 24 ore, tramite ELISA, si è riscontrato la diminuzione della produzione di interluchine pro-infiammatorie IL-12p70 e il mantenimento dell’anti-infiammatoria IL-10.

La diminuzione della produzione di KC, IL6 e TNF-α citochine pro-infiammatorie, è stata dimostrata anche in tratti di mucosa intestinale murina posta a contatto con latte fermentato con L. paracasei (esperimento ex vivo). Un’ ulteriore conferma delle proprietà benefiche del probiotico in questione sono state dimostrate su topi con colite, indotta dal destrano sodio solfato, i quali dopo essere stati nutriti al 5% di latte fermentato con L.paracasei per 14 giorni hanno ottenuto un decorso della malattia e solo il 30% sono morti, rispetto al 90% dei topi alimentati con latte non fermentato.

Roberto Berni Canani, Professore del Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali dell’Università di Napoli Federico II ha studiato gli effetti del nuovo alimento su 400 bambini italiani , da 1 a 4 anni, riscontando la diminuzione del 64% delle infezioni per bambino. In un “mondo di antibiotici”, questa è un’importantissima scoperta, il L. paracasei rafforza sia l’immunità innata che acquisita portando alla riduzione dell’uso di farmaci fino al 60%. Il professor Giovanni Corsello, Presidente della Società Italiana di Pediatria e Direttore della Clinica Pediatrica e Neonatologia dell’ Università degli Studi di Palermo, ha dichiarato: “Sulla qualità dell’alimentazione dei bambini si gioca il futuro della loro salute. È quindi cruciale valorizzare quanto più possibile la ricerca scientifica in ambito nutrizionale”.

Veronica Nerino

Fonte :

  • Lactobacillus paracasei CBA L74: nuove evidenze anti-infiammatorie – ABOUTPHARMAonline
  • Cow’s milk and rice fermented with Lactobacillus paracasei CBA L74 prevent gastrointestinal and respiratory tract infections in young children: a prospective randomized study.- Clinical nutrition, in press. (Nocerino R., Paparo I.,Maddalena Y, et al.)
  • CS – Ricerca -e – nutrizione_ 13 Aprile 2016
  • Lactobacillus paracasei CBA L74 metabolic products and fermented milk for infant formula have anti- infiammatory activity on dendritic cells in vitro and protective effects against colitis and an enteric pathogen in vivo ( Zagato E., Mileti E., Masimiliano L., et al.)

Commenta per primo

Rispondi