Quando baci cosa succede?

http://www.care2.com/greenliving/french-kisses-give-80-million-healthy-bacteria-2.html

Il gesto simbolo dell’amore rappresenta un evento di scambio di un numero considerevole di vari ceppi batterici. Non necessariamente è un pericolo, anzi…

http://www.care2.com/greenliving/french-kisses-give-80-million-healthy-bacteria-2.html

Quando siamo innamorati è il gesto più istintivo e meraviglioso. Ci rende felici, ci dona sicurezza e benessere. Eppure, come è ovvio pensare, il bacio rappresenta il passaggio ideale per molti microrganismi patogeni per l’uomo. Infatti, baciare il proprio partner è estremamente pericoloso se si è infetti nel cavo orale da comuni batteri e virus che tipicamente colonizzano le nostre bocche. Innanzitutto, una delle malattie che si trasmette facilmente con il baciare è l’influenza. Il virus dell’ influenza si diffonde attraverso la saliva e attraverso l’aria da colpi di tosse o da starnuti delle persone infette.

https://www.influweb.it/influenza/virus/

Invece, l’infezione da streptococco è una malattia batterica che può essere trasmessa attraverso le stesse modalità dell’influenza. Essa provoca un’ infezione acuta nelle vie aeree, con la formazione di placche.

http://www.streptococco.com/streptococco-alfa-emolitico-lo-pneumococco/

Il virus del tanto odiato herpes che compare intorno alla bocca è altamente contagioso attraverso i baci. Appare, solitamente, come una piccola macchia rosa che cresce rapidamente e provoca vesciche, bruciore, prurito ed in alcuni casi febbre.

http://bestofpicture.com/picture-of-the-herpes-virus.html

E questi erano solo alcuni dei più comuni virus e batteri trasmissibili tramite bacio (tralasciando i più pericolosi e, fortunatamente, rari come quelli che causano mononucleosi, epatiti, verruche, meningiti, ecc.), ma l’elenco è infinitamente più ricco e variegato.

Eppure, il bacio non è sempre un danno. Il microbioma della bocca ospita in media oltre 700 tipi differenti di batteri, e la sua composizione è influenzata da molti fattori: genetica, dieta ed età, e anche dalle persone con cui si interagisce. Infatti, Remco Kort e colleghi della Netherlands Organisation for Applied Scientific Research (TNO) hanno chiesto a 21 coppie di completare un questionario su frequenza e durata dei propri baci. Per capire quanti batteri si trasmettevano con un singolo bacio, gli scienziati hanno chiesto ad un membro di ogni coppia di bere un drink probiotico, contenente varietà note di Lactobacillus Bifidobacterium. I partner sono stati invitati, successivamente, a baciarsi in un ambiente controllato e, quindi, hanno prelevato campioni di saliva da entrambi i membri per censire i batteri presenti sulla lingua e nella saliva. Ed il risultato è il seguente: si è visto così che con un bacio di 10 secondi si trasferiscono nella cavità orale dell’amato/a ben 80 milioni di batteri. Pertanto, tale evento può portare enormi benefici poiché la condivisione di flora batterica può incrementare le difese immunitarie di entrambi e ridurre il rischio di infezioni tipiche del cavo orale. Inoltre, i benefici dati dalla condivisione di una flora batterica simile potrebbero aver contribuito all’evoluzione del bacio prolungato, un gesto tipicamente umano che accomuna il 90% delle culture conosciute. Così, attraverso questo esperimento, è stato confermato il passaggio di una notevole quantità di batteri tramite bacio, per il resto cari lettori vi invito a non inibirvi dinanzi al meraviglioso ed istintivo gesto di un bacio d’amore, perchè amare significa condividere… anche i batteri!

 

Giovanni Di Maio (alias Santi Rocca)

Fonti: www.focus.it; www.lescienze.it; www.curaerimedi.it

Commenta per primo

Rispondi