Lactobacillus acidophilus e le proprietà benefiche del succo di mela

I probiotici sono una classe di organismi viventi che, ingeriti in un certo numero, sono responsabili di una serie di benefici nei confronti dell’ospite:

  • Un migliore assorbimento dei nutrienti a partire dal cibo
  • Una riduzione dell’intolleranza al lattosio
  • Il controllo di alcuni tipi di cancro
  • La stimolazione della risposta immunitaria dell’ospite

Tra i probiotici che costituiscono la normale flora intestinale è di fondamentale importanza il batterio Lactobacillus acidophilus (figura 1), utilizzato ampiamente nei prodotti alimentari (latte, yogurt, latte di soia, succo di frutta e succo di vegetali). Il motivo per cui L. acidophilus viene impiegato comunemente nei prodotti alimentari, ma anche in quelli farmaceutici, è dovuto al fatto che tale microrganismo produce peptidi antimicrobici chiamati batteriocine, necessari per assicurare la sicurezza dei prodotti alimentari. Nonostante un limitato numero di batteriocine sia noto per essere tossico, nessuna delle batteriocine prodotte da L. acidophilus si è rivelata tale.

Figura 1. Lactobacillus acidophilus : il probiotico più importante della normale flora intestinale

Da diversi anni sono noti gli effetti benefici che hanno le mele sulla salute dell’uomo e tali effetti sono attribuiti alla presenza di fitochimici fenolici quali iso-flavonoidi, flavonoidi e acidi fenolici presenti nelle mele stesse. In particolar modo, in uno studio condotto da Ankolekar e dai suoi collaboratori (2011), è stato dimostrato che la fermentazione del succo di mela ad opera di L. acidophilus per un periodo di tempo di 72 ore è utile per gestire l’iperglicemia e l’ipertensione sia in vitro che in vivo. Nello specifico questi ricercatori hanno utilizzato quattro tipi di mele per il loro esperimento: Fuji, Golden Delicious, Granny Smith e Red Delicious (figura 2).

Figura 2. I quattro tipi di mela (Fuji, Golden Delicious, Granny Smith e Red Delicious) utilizzati nell’esperimento.

Dal loro esperimento è emersa la proprietà del succo di mela di inibire Helicobacter pylori (figura 3), l’agente eziologico di un’ampia varietà di malattie dello stomaco. Tuttavia, l’attività inibitoria di H. pylori era strettamente influenzata dal tipo di mela; infatti, dopo 72 ore di fermentazione l’attività inibitoria di tale batterio era significativamente più alta nel caso della mela Golden Delicious, seguita da quella della mela Fuji.

Figura 3. Helicobacter pylori : il batterio responsabile di una serie di patologie (per lo più asintomatiche) a livello dello stomaco.

Infine, in tale studio i ricercatori hanno investigato anche l’inibizione dell’enzima α-glucosidasi ottenendo risultati positivi in tutti i campioni al tempo 0 ore. Quest’ultimo risultato indica che il succo di mela è un importante “toccasana” utile al fine di ridurre l’aumento di glucosio nel sangue in seguito all’assunzione di cibo.

 

Irene Magnoli

 

Fonti:

Lactobacillus acidophilus bacteriocin, from production to their application: An overview

Fermentation of whole apple juice using Lactobacillus acidophilus for potential dietary management of hyperglycemia, hypertension and modulation of beneficial bacterial responses

Commenta per primo

Rispondi