“The Constant Gardener” il film riguardante la sperimentazione del farmaco KDH

“The Constant Gardener. La cospirazione”, presentato in concorso al 62° Festival di Venezia e ha collezionato 4 nomination per l’Oscar, è una pellicola tratta dal romanzo Il giardiniere tenace di John le Carré, che vede un diplomatico britannico di stanza in Africa (interpretato da Ralph Fiennes) indagare sulla morte della moglie attivista (Rachel Weisz). I fatti raccontati sono liberamente tratti da un noto contenzioso legale che ha visto una multinazionale coinvolta in una grave vicenda riferita ad una sperimentazione illegale di un proprio farmaco.

Un funzionario dell’Alto Commissariato Britannico in Kenya e appassionato giardiniere nel tempo libero, apprende che la moglie Tessa, durante un viaggio di lavoro, è rimasta uccisa in mezzo al deserto, mentre il suo accompagnatore Arnold Bluhm, medico presso le popolazioni del luogo, sembra scomparso. La versione data dalle autorità incaricate delle indagini è che i due erano amanti, e che l’uomo – preso dalla gelosia – l’ha ammazzata per poi darsi alla fuga. Prostrato dalla notizia, Justin ricorda il loro primo incontro, i momenti di intimità, la dedizione della moglie per il suo lavoro nel quale non ha mai voluto coinvolgerlo, e anche la perdita del loro figlio, morto durante il parto. Justin, immediatamente dopo la morte della consorte, vede la sua casa perquisita dalla polizia, e subito dopo rinviene una strana lettera inviata dal collega diplomatico Sandy Woodrow alla moglie, iniziando quindi ad insospettirsi. Justin scopre inoltre che Bluhm era omosessuale, venendo poi fermato dalla polizia locale mentre ricerca un ragazzino la cui sorella era morta in ospedale lo stesso giorno del parto di Tessa, e sospetta vi sia un legame tra la somministrazione di farmaci sperimentali alla popolazione e l’omicidio della moglie. In particolare, scopre che la moglie aveva scritto una lettera a Bernard Pellegrin, capo di Justin e alla guida del Foreign and Commonwealth Office, riguardante l’illegalità dei test di un farmaco (KDH) per la tubercolosi, sviluppato dalla multinazionale. Ma come mai nel film la multinazionale presa in considerazione decide di testare questo farmaco su persone infette da HIV? 

La tubercolosi (TBC) è una malattia batterica causata dal Mycobacterium tuberculosis (Fig.1), che appartiene al complesso M. tuberculosis, comprendente anche altri micobatteri, geneticamente correlati.

Fig.1: Mycobacterium tuberculosis

Essi devono essere distinti da altri micobatteri non tubercolari (NTM), che sono diffusamente distribuiti nell’ambiente (suolo, acqua) e possono talvolta causare malattie, ma non sono trasmissibili tra esseri umani. Usando le moderne tecniche molecolari sono state identificate oltre 150 specie differenti di NTM. Dati epidemiologici di Paesi industrializzati suggeriscono che i casi di malattia dovuti a NTM sono in aumento e che la loro incidenza potrebbe addirittura essere superiore a quella della TBC nei Paesi ove quest’ultima sia bassa. Come si può osservare anche nel film, il NTM più importante è Mycobacterium avium (Fig.2) che può causare malattie soprattutto in pazienti con HIV/AIDS. 

In totale comunque sono state identificate oltre 40 specie NTM come responsabili di malattie polmonari, principalmente nei pazienti con compromissione del sistema immunitario o con una malattia polmonare sottostante, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), le bronchiectasie e la fibrosi cistica.

Fig.2: Mycobacterium avium

Questi organismi sono generalmente meno suscettibili agli antibiotici del M. tuberculosis, e la decisione di trattare un individuo con una combinazione di antibiotici a lungo termine dipende dal quadro clinico e dal germe NTM in causa. La linfoadenopatia cervicale (linfonodi cervicali ingranditi) causata da M. avium è la manifestazione prevalente nei bambini HIV-negativi, e la rimozione chirurgica dei linfonodi è il trattamento di scelta, insieme agli antibiotici, se necessario. La TBC è un problema clinico e di salute pubblica nel mondo. Anche se la sua incidenza e prevalenza sono notevolmente diminuite nelle nazioni ad alto reddito nell’ultimo secolo, esse sono invece aumentate nei Paesi a reddito medio e basso, a causa dell’emergere di ceppi resistenti a numerosi farmaci antibatterici e dell’infezione contemporanea con HIV/AIDS.

Luana Bignozzi

Fonti:

http://www.uniroma2.it/didattica/ps1_ci/deposito/Tubercolosi-Lezione17Mar2014_.pdf

 

 

Commenta per primo

Rispondi