Thiovulum majus: cristalli viventi

Thiovulum majus: cristalli viventi

I Thiovulum majus sono batteri sferici che vivono nelle acque salmastre delle paludi. Sono ricoperti da centinaia di piccoli flagelli che permettono loro di nuotare velocemente (615 micrometri al secondo) e di ruotare. Inoltre, questi batteri sono capaci di legarsi per formare gruppi cellulari che  pompano una elevata quantità di acqua che permette loro di accedere ad una maggiore quantità di ossigeno necessario per la loro sopravvivenza.

I batteri Thiovulum majus sono in grado di formare cristalli a due dimensioni.

È stato osservato dai ricercatori della Rockfeller University che, quando urta contro la superficie del vetrino, il batterio non rimbalza ma continua a ruotare circa 10 volte al secondo premendo contro la stessa superficie. Si forma, in questo modo, una struttura regolare analoga ai cristalli costituiti da atomi. I ricercatori hanno chiarito che il motivo di questo fenomeno risiede nel comportamento dei flagelli che ricoprono la superficie batterica; questi, infatti, creano un vortice intorno alla cellula batterica che genera una pressione che tiene unite le cellule tra loro costringendole in una struttura cristallina bidimensionale.

 

Immagine:

  1. Petroff et al., Phys. Rev. Lett. (2015)

Fonte:

Focus: Bacteria Stick Together as Living Crystals. Rotating bacterial cells suck one another into a 2D crystal structure, an unprecedented pattern for living organisms.

April 17, 2015• Physics 8, 35

Commenta per primo

Rispondi