Building related illness, mi posso ammalare lavorando in ufficio?

Sick Building Syndrome (SBS) vs Building Related Illness (BRI)

Le patologie correlate agli edifici (building related illness) sono un gruppo di patologie la cui eziologia è legata agli ambienti senza scambi d’aria degli edifici moderni. Tali costruzioni sono caratterizzate da finestre sigillate e dalla dipendenza dai sistemi di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria per la circolazione dell’aria. La maggior parte dei casi si verifica in edifici non industriali per uffici, ma si possono verificare anche in condomini, case indipendenti, scuole, musei e biblioteche.

Le patologie correlate agli edifici possono essere specifiche o aspecifiche. La diagnosi si basa sull’anamnesi dell’esposizione e sui reperti clinici. La terapia è generalmente di supporto.

Patologie correlate agli edifici (building related illness) specifiche

Le patologie correlate agli edifici sono quelle per le quali è dimostrato un collegamento tra la malattia e l’esposizione all’edificio:

  • Infezione da Legionella ( legionella)
  • Asma occupazionale ( Asma professionale)
  • Polmonite da ipersensibilità ( Polmonite da ipersensibilità)
  • Febbre da inalazione

Patologie correlate agli edifici (building related illness) aspecifiche

Le patologie aspecifiche sono quelle per le quali è più difficile dimostrare una correlazione tra la malattia e l’esposizione all’edificio.

Il termine sindrome dell’edificio malato è stato usato in riferimento alle malattie che compaiono in forma epidemica all’interno di un edificio e che spesso causano sintomi aspecifici, quali:

  • Prurito, irritazione, secchezza oculari o lacrimazione
  • Rinorrea o congestione nasale
  • Dolore o fastidio alla gola
  • Dermatosi pruriginose o inspiegabili eruzioni cutanee
  • Cefalea, letargia e difficoltà di concentrazione

 

Definizione di BRI dell’Organismo Mondiale della Sanità

L’Organismo Mondiale della Sanità, il Ministero della Sanità Pubblica e altri enti come l’INPS o l’ISPEL hanno affermato che “la possibilità di trasmissione di infezioni in comunità chiuse quali scuole, asili, carceri, caserme, uffici fa comprendere quanto importante siano le misure di sorveglianza sanitarie e le misure igienico-ambientali volte a prevenire l’insorgere di epidemie.”

 

Queste misure, volte a una prevenzione di questa patologie partono dalla semplice e corretta pulizia manuale, che quotidianamente deve essere fatta in questi ambienti, per mantenere la base del concetto di igiene. Di estrema importanza sono le corrette manutenzioni degli impianti, che come previsto sia da decreti legislativi come l’81/08, legge della sicurezza sul lavoro, Linee guida nazionali e relativi linee guida e leggi regionali, bisogna eseguire con cadenza programmata e dimostrata, al fine di eliminare qualsiasi possibile forma di contagio da parte di agenti patogeni, quali batteri virus e non meno importanti muffe e funghi.

Le micosi sono causate da miceti, i microrganismi più frequentemente isolati nell’aria di ambienti chiusi soprattutto se climatizzati con ristagno di umidità. Aspergillus e Candida sono i generi più ricorrenti tra i patogeni umani. I quadri clinici dell’aspergillosi sono la bronchite asmatiforme, la broncopolmonite, l’aspergilloma, l’aspergillosi generalizzata. Tutte queste forme si trasmettono per via aerogena.

Esistono anche altre patologie magari meno conosciute menzionate però dallo stesso Ministero, come la Febbre da Umidificatore che indica alcuni episodi a carattere micro-epidemico, in cui è emerso il chiaro coinvolgimento dell’impianto di condizionamento, tuttavia l’agente eziologico coinvolto può rimanere sconosciuto, pur nell’ambito di allergeni, tossine batteriche, endotossine.

Andrea Miano

Fonti: Ministero della salute, MSD

Legionella Risk Manager e formatore professionista laureato in Biotecnologie si occupa di Rischio Biologico e prevenzione nei luoghi lavorativi e non solo.

Informazioni su AndreaMiano 7 Articoli
Legionella Risk Manager e formatore professionista laureato in Biotecnologie si occupa di Rischio Biologico e prevenzione nei luoghi lavorativi e non solo.

Commenta per primo

Rispondi