Quanto è importante l’igiene orale? Ce lo dice la tua lingua!

Secondo una nuova ricerca pubblicata sulla rivista mSphere, le persone anziane con meno denti e con scarsa igiene dentale ingeriscono costantemente più microbiota disbiotico, che potrebbe essere dannoso per la loro salute respiratoria. I risultati provengono da un ampio studio basato sulla popolazione che ha identificato variazioni nel microbiota della lingua tra gli anziani residenti in comunità in Giappone. Lo studio è stato condotto da Yoshihisa Yamashita, PhD, DDS, Sezione di Odontoiatria Preventiva e di Sanità Pubblica, Divisione della Salute Orale, Crescita e Sviluppo della Facoltà di Scienze Odontoiatriche dell’Università di Kyushu, Fukuoka.

Prima di questo studio, i ricercatori sapevano che un’aspirazione costante della saliva può portare a polmonite, una delle principali cause di morte tra gli anziani con deficit di deglutizione, e che il microbiota della lingua rappresenta una fonte di popolazioni microbiche orali che vengono ingerite con la saliva.

Il Dott. Yamashita e colleghi hanno iniziato a comprendere le variazioni nella composizione del microbiota della lingua in relazione alle condizioni di salute orale tra gli anziani e ad identificare i fattori associati al cambiamento disbiotico nel microbiota della lingua. Hanno studiato lo stato del microbiota della lingua e le condizioni dentistiche di 506 adulti di età compresa tra 70 e 80 anni che vivono nella città di Hisayama, in Giappone.

Gli scienziati hanno raccolto il microbiota della lingua dall’area centrale del dorso della lingua utilizzando uno spazzolino elettrico modificato come dispositivo di campionamento ed hanno utilizzato tecniche di sequenziamento all’avanguardia per analizzare i campioni.

I ricercatori hanno scoperto che la densità batterica totale era indipendente dalle condizioni dei denti che circondavano la lingua, mentre la composizione del microbiota, in particolare l’abbondanza relativa dei commensali predominanti, mostrava un’associazione con le condizioni dei denti.

Esistono due gruppi conviventi di commensali predominanti nel microbiota della lingua; uno dei quali era composto principalmente da Prevotella histicolaVeillonella atypicaStreptococcus salivarius e Streptococcus parasanguinis, che sono stati precedentemente associati ad un aumentato rischio di mortalità dovuto a polmonite negli anziani fragili. Questo gruppo di batteri era più predominante negli anziani con meno denti, un indice di placca più alto e più denti con carie dentali ” ha detto il Dott. Yamashita.

Lo studio evidenzia l’importanza della salute dentale ed il Dott. Yamashita stesso ha affermato che dovrebbe essere data una maggiore attenzione allo stato del microbiota della lingua negli anziani con condizioni dentarie più povere.

 

Salvatore Gemmellaro

Fonte: American Society of Microbiology

Non ho mai fatto della Scienza solo una materia di studio ed una passione personale, ma l’ho sempre ammirata come un’opera d’arte. Riesco a vederne la bellezza. I miei contemporanei probabilmente vedono solamente basi di Rna, gli enzimi. Io vedo Picasso, le più stupende sculture della biologia, vedo i Virus. Sono laureato in Scienze Biologiche, ed intendo dar del mio, in futuro, nel mondo della ricerca scientifica.

Informazioni su Salvatore Gemmellaro 86 Articoli
Non ho mai fatto della Scienza solo una materia di studio ed una passione personale, ma l’ho sempre ammirata come un’opera d’arte. Riesco a vederne la bellezza. I miei contemporanei probabilmente vedono solamente basi di Rna, gli enzimi. Io vedo Picasso, le più stupende sculture della biologia, vedo i Virus. Sono laureato in Scienze Biologiche, ed intendo dar del mio, in futuro, nel mondo della ricerca scientifica.

Commenta per primo

Rispondi