Bacterial Art: Tal Danino e la sua bellissima tavolozza di colori completamente fatta di batteri

Il biologo sintetico Tal Danino coltiva vari ceppi di batteri in schemi microscopici dettagliati. Durante un recente soggiorno presso Eyebeam a New York, ha studiato come i batteri potrebbero essere utilizzati come inchiostri in vari processi di stampa, come serigrafia o timbratura. La serie risultante di opere, Microuniverses, è un connubio tra natura e ingegneria: secondo l’ artista, “puoi controllare questi modelli, ma poi si evolvono da soli”Il concetto di “universi controllanti” fa parte del lavoro giornaliero di Danino. Come direttore del Synthetic Biological Systems Laboratory della Columbia University, Danino sta studiando come programmare i batteri in modo da poter rilevare e curare le malattie nei nostri corpi. “Puoi trasformare in buoni i batteri cattivi e fargli fare tutte queste cose incredibili”, spiega. “Mi sono davvero interessato a questi batteri che formano pattern, e come scienziato, inizi a pensare a come puoi progettare questi modelli. Così ora stiamo provando a vedere se possiamo usare modelli di origine naturale, con un certo livello di ingegneria in più, per aumentare ciò che i batteri possono fare “.

Fig. 1 – Istallazioni di batteri

Danino usa la stessa formula per produrre le sue opere d’arte: progetta la tabella di marcia, poi lascia che i batteri facciano le loro cose. Una serie di opere installate come diapositive fotografiche, colorate in tinte colorate e retroilluminate con LED, presentano nomi familiari come Escherichia coli e Salmonella, così come altri ceppi, come Paenibacillus dendritiformis, che cresce verso l’esterno assumendo forme simili a dita. Un altro ceppo, che causa l’infezione delle vie urinarie, forma anelli circolari, e altri “sembrano come fiocchi di neve”, osserva Danino. I batteri sono stampati su un gel che contiene proteine ​​e sali sminuzzati e, mentre competono per i nutrienti, si espandono in modelli frattali. Partendo da un singolo punto o linea, vengono lasciati per “marcare” il territorio e lavorare la loro magia per diversi giorni, anche fino a pochi mesi. “Penso a ogni piccolo vetrino come al suo piccolo universo”, dice il bio-artista di queste mini astrazioni. “Se guardi una diapositiva, non puoi dire se è qualcosa che potresti trovare in fondo all’oceano, o una galassia molto lontana.” Danino prende ulteriormente questo concetto con un altro lightbox, che integra una serigrafia a quattro batteri per creare un’immagine fotografica della Nebulosa Elix. L’immagine raccoglie i misteri del macro e micro-universo. Nella pratica di Danino, l’ispirazione viene dal “volgersi verso l’interno, piuttosto che guardare verso l’esterno”.

Fig.2 – Nebulosa Helix

Una terza serie di lavori utilizza batteri viventi, che vengono lasciati crescere lungo un motivo stampato a forma di emoji. “I biologi usano questo simbolo a vicenda per rappresentare i batteri sulle app di messaggistica”, condivide Danino. Per lui, la biologia sta diventando il nuovo computer. “Stiamo imparando a programmare gli organismi in tutti i modi. Ma siamo ancora in una fase iniziale del videogioco “.

Fig. 3 – Emoji di batteri viventi

 

Tal Danino non è estraneo a trasformare i batteri in un’incantevole arte visiva. In precedenza, ha lavorato con l’artista brasiliano Vik Muniz per creare immagini prodotte da batteri, cellule infettate da virus e cellule tumorali.

 

Fonti

Prindle A, Selimkhanov J, Danino T, Samayoa P, Goldberg A, Bhatia SN, Hasty J. Genetic Circuits in Salmonella typhimurium. ACS Synth Biol. 2012 Oct 19;1(10):458-464. Epub 2012 Aug 9.

Ozdemir T, Fedorec AJH, Danino T, Barnes CP. Synthetic Biology and Engineered Live Biotherapeutics: Toward Increasing System Complexity. Cell Syst. 2018 Jul 25;7(1):5-16. doi: 10.1016/j.cels.2018.06.008. Review.

https://www.vice.com/en_us/article/qkwaqx/bacteria-make-up-this-bio-artists-palette

 

Maria Giovanna Borzacchiello

Sono Dottore di ricerca in Scienze Biochimiche e Biotecnologiche. Appassionata di microbiologia, collaboro a progetti di ricerca finalizzati all’utilizzo dei batteri per la produzione di molecole biologicamente attive di interesse farmaceutico ed applicativo

Informazioni su Maria Giovanna Borzacchiello 5 Articoli
Sono Dottore di ricerca in Scienze Biochimiche e Biotecnologiche. Appassionata di microbiologia, collaboro a progetti di ricerca finalizzati all'utilizzo dei batteri per la produzione di molecole biologicamente attive di interesse farmaceutico ed applicativo

Commenta per primo

Rispondi