Accendiamo i condizionatori e ci ammaliamo, ma perchè?

Finalmente è arrivato il caldo! Di conseguenza puntualmente in macchina, in casa, al lavoro accendiamo il climatizzatore ed iniziamo a sentire il fresco che ci fa stare bene.

Spesso però ci scordiamo che i climatizzatori andrebbero puliti e sanificati prima di essere messi in funzione, perchè potrebbero crearci molti problemi.

Diverse sono infatti le patologie legate all’uso di un climatizzatore non sanificato, o anche ad un suo uso improprio, ad esempio impostando temperature molto basse, creando un possibile shock termico al nostro corpo.

Vediamo quali sono!

Congiuntivite

La congiuntivite è un’infiammazione dello strato mucoso più esterno che riveste la sclera dell’occhio e la superficie interna della palpebra. Può essere causata da batteri, virus, miceti o protozoi. I sintomi sono rossore, bruciore, aumento della lacrimazione, fotofobia e secrezioni che nel caso della congiuntivite cronica durano oltre le 4 settimane e possono coinvolgere la cornea, che si presenta con la cheratite puntata superficiale. Spesso le congiuntiviti allergiche sono associate a prurito, secrezioni acquose e rigonfiamento della palpebra. Le forme batteriche presentano secrezione purulenta.

Laringite

La laringite è un’infiammazione della laringe, solitamente dovuta a virus o ad abuso vocale. L’irritazione per cause virali e batteriche determina un processo flogistico, associato ad arrossamento e dolore, che rende difficile deglutire e parlare.

Rinite

La rinite è caratterizzata dall’infiammazione della mucosa nasale dovuta a fattori di natura infettiva (virus, batteri), anatomica (eccesso di sensibilità e/o numero di capillari nella mucosa nasale → rinite vasomotoria) o irritante. Il sintomo cardine di una rinite è la rinorrea, vale a dire lo scolo nasale (dovuto all’ipersecrezione di muco da parte della mucosa infiammata), che si accompagna a starnuti e ad una fastidiosa sensazione di naso chiuso.

Sinusite

La sinusite è un’infiammazione acuta o cronica, che può essere accompagnata da un processo infettivo della mucosa che riveste i seni paranasali. In caso di sinusite, la mucosa dei seni infiammati si gonfia e produce una quantità eccessiva di muco. Il rigonfiamento della mucosa determina un restringimento degli osti che ostacola il normale drenaggio del muco verso le cavità del naso e della bocca. Il muco che ristagna in grande quantità all’interno dei seni costituisce un terreno di coltura per batteri e virus che dal naso o dalla gola possono raggiungere i seni paranasali.

Polmonite

Le polmoniti sono dovute alla proliferazione di microrganismi all’interno degli alveoli, ovvero le unità primarie dell’apparato respiratorio. La modalità di trasmissione più frequente dipende dal contatto delle goccioline di aerosol con le prime vie respiratorie del paziente contagiato. I microorganismi causanti queste patologie possono appartenere a diverse tipologie: si possono trovare batteri, virus, funghi e protozoi.

Uno dei patogeni di cui si sente parlare sempre di più è Legionella, batterio che si contrae mediante l’aspirazione di goccioline di aerosol contaminato riscontrabile nei sistemi di condizionamento che non vengono periodicamente puliti e sanificati.

Vogliamo goderci il fresco del nostro climatizzatore?

Puliamo, sanifichiamolo e non esageriamo con le basse temperature!

Andrea Miano

Fonti:

  • ISS
  • Humanita

Informazioni su AndreaMiano 17 Articoli
Legionella Risk Manager e formatore professionista laureato in Biotecnologie si occupa di Rischio Biologico e prevenzione nei luoghi lavorativi e non solo.

Commenta per primo

Rispondi