Un museo molto particolare: il Museo Parassitologico di Meguro

Se vi trovate a passare per Tokyo e se siete affascinati dalla parassitologia non potete non programmare una visita a questo particolarissimo museo: il Museo Parassitologico di Meguro è infatti unico al mondo nel suo genere, essendo interamente dedicato ai parassiti!

Questo piccolo museo è stato fondato nel 1953 dal Dottor S. Kamegai, utilizzando i propri fondi, e ricostruito nell’attuale edificio nel 1993. Al suo interno sono conservati 60.000 esemplari, 300 dei quali in mostra (Fig.1), tra cui una tenia adulta di 8,8 metri, Diphyllobothrium nihonkaiense (Fig.2), estratta da una persona che ne aveva ingerito la larva mangiando pesce crudo.

Fig.1 Alcuni dei parassiti in mostra al museo

Fig.2 Diphyllobothrium nihonkaiense

Al primo piano si trova la “Diversità dei Parassiti” (Fig.3), una mostra permanente di campioni di varie specie di parassiti accompagnati da documentari e cartelloni esplicativi.

Fig.3 La mostra permanente “Diversità dei Parassiti”

Al secondo piano, invece, troverete l’esposizione “Parassiti Umani e Zoonotici”, una spiegazione approfondita dei cicli vitali dei parassiti e i sintomi dell’infezione nell’uomo (Fig. 4).

Fig. 4 Il secondo piano del museo

La biblioteca conta più di 50.000 saggi e 5.000 libri sulla parassitologia. Oltre a collezionare campioni di parassiti, il museo svolge anche attività di ricerca e di educazione. Al suo interno è presente un negozio di souvenir, ovviamente in tema, dove i visitatori possono acquistare magliette, penne, magneti e addirittura accessori per cellulari con parassiti veri incorporati nell’acrilico (Anisakis simplex e Nybelinia surmenicola)!
Allora che aspettate a visitarlo? Vi lascio un consiglio però: astenetevi se siete deboli di stomaco!

Dott.ssa​​ Valentina​​ Amprimo

Sitografia:

Immagini:

2 Commenti

Rispondi