Pomodori: viaggiatori, microbicamente deteriorabili

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

In Africa, sono sbarcati per interessi asiatici. La Cina, qui, ha impiantato un buon numero di stabilimenti, produttori di concentrato. Così, i pomodori, girano il mondo, e cambiano aspetto, e contenuto. Spesso non per selezione, ma per contaminazione, da organismi deterioranti.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Alfalfa: lotta alla salmonellosi, dall’interno, nei polli

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La salmonellosi, che fa tremare il settore delle carni avicole. L’alfalfa, che può operare sul benessere enterico degli animali. Erba perenne, come un arcano dono dei Magi, sacerdoti dell’antico popolo dei Medi. E molto altro.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Mellifere: e se, le api, amassero le città?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Dall’alvàrium, al Codex Iustinianeum, al beekeeping, l’allevamento di api mellifere, ne ha fatta di strada, insieme a noi. Adesso, resta come ultima ratio, di fronte all’estinzione. La nostra.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Metanotrofi, batteri di corteccia. E le emissioni calano!

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il metano, molto più della CO2, concorre all’innalzamento della temperatura atmosferica. E molti alberi, di zone tropicali e sub-tropicali, o di zone umide, come Melaleuca quinquenervia, ne sono discrete sorgenti naturali. Ma, essi, sono anche sede di Methylomonas, batteri metanotrofi, di corteccia, che consumano il gas serra, in reazioni di ossidazione. Saranno, dunque, ancora una volta, i batteri, a ridarci uno stato di ecoarmonia?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Melipona: api senza pungiglione. I loro nuovi probiotici

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Già era in loco onde s’udìa ’l rimbombo
de l’acqua che cadea ne l’altro giro,
simile a quel che l’arnie fanno rombo. Proverbiale, apistica, similitudine dantesca, rende onore all’imenottero che, ancora oggi, ci nutre. E che, domani, con i suoi batteri lattici, ci proteggerà dalle infezioni. Melipona, le api senza pungiglione.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Latte di cammello, fonte di più probiotici, anti-patogeni

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Non bastano mai, i probiotici, soprattutto quando spiccatamente anti-patogeni. Questa volta, la nuova scorta, si cela nel latte di cammello.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Orata in acquacoltura: alta qualità con olii di microalga

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Una microalga è, in realtà, uno scrigno di preziosi biochimici, pronti a coprire i costi delle nostre ingerenze ambientali.
Come l’allevamento di orata in acquacoltura: la cui alta qualità è direttamente proporzionale all’integrazione di olii di microalga.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Latte crudo vaccino, bio-purificato con Pseudomonas

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I leggendari benefìci nutrizionali, di un alimento di crescita vero e proprio, come il latte crudo vaccino, hanno un costo. Il rischio grave di incorrere in patogeni, infettivi e tossinfettivi. Potrebbe mica difenderci lo Pseudomonas protegens?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Ogataea polymorpha, nuova fonte di acido ialuronico?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

E’ un lievito, non convenzionale, d’accordo, già solo per classificazione microbiologica, l’Ogataea polymorpha. Chi ne ha sentito parlare, prima d’ora? Eppure è una fucina inestinguibile di vaccini, enzimi, prodotti biofarmaceutici, da circa trent’anni. Oggi, però, potrebbe rivelarsi fondamentale anche nella sintesi indotta di acido ialuronico. Ed il glicosaminoglicano delle meraviglie, non ha certo bisogno di presentazioni.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Chemosegnali in mammiferi solitari: batteri ghiandolari

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Le comunicazioni essenziali, tra i grandi mammiferi solitari, sono affidate a chemosegnali. Prodotti di vere fucine batteriche ghiandolari.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: