Rame antimicrobico: le nanoparticelle dal cavolo nero

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Le nanotecnologie sono l’espressione più recente della insaziabile ricerca dell’uomo, di soluzioni alle infinite esigenze ed urgenze biologiche. Le nanoparticelle di rame, a funzione antimicrobica ed anticancro, ne sono solo l’ultimo esempio.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Antibiotici: dal passato una risposta per il futuro!

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Introduzione Il problema, in continua crescita, dell’antibiotico-resistenza sta diventando sempre più una minaccia significativa per la salute umana. Questo perché gli antibiotici non ci aiutano soltanto a trattare le differenti infezioni di natura batterica, ma sono anche importanti nel caso di operazioni chirurgiche o altri trattamenti che espongono il soggetto ad una elevata probabilità di … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Premi Oscar della resistenza antibiotica: ecco i batteri vincitori!

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Da sempre, noi di Microbiologia Italia abbiamo pubblicato diversi articoli incentrati sulla resistenza antibiotica dei batteri (sia di quelli presenti nell’ambiente sia i famosi patogeni per l’uomo). Oggi questa problematica è diventata una vera e propria emergenza sanitaria a livello mondiale, non soltanto per le importanti implicazioni cliniche (aumento di morbilità, letalità, durata della malattia, … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Arriva una cura per combattere i “superbatteri”?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Una giovane e brillante studentessa dell’Università di Melbourne scopre un sorprendente modo per sconfiggere i superbatteri resistenti agli antibiotici. Una nuova speranza per avviare una cura concreta.   Li sentiamo spesso nominare in TV. Solo ascoltare la notizia riguardo alcuni focolai di superbatteri, resistenti a tutte le classi di antibiotici disponibili dalla medicina, fa salire … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: