Batteri: ragguardevoli alleati nella lotta ai tumori solidi (parte 2)

I batteri con le loro caratteristiche naturali, possono venirci in aiuto e costituire dei preziosi alleati nella lotta ad alcuni tumori.

CLas, inverdimento degli agrumi, ed antidoti batterici

Il nāḥāsh «serpente» biblico, simbolo delle forze cosmiche avverse e del loro aspetto caotico. Il drago. E “drago giallo”, Huánglóngbìng (HLB), così, chiamano, i Cinesi, la patologia vegetale, che procura inverdimento degli agrumi. In tutto il mondo. E’ causata da un agente batterico, il patogeno Candidatus Liberibacter asiaticus, CLas. Che però, pare, avrà presto a contrastarlo, una folta schiera di batteri di rizosfera.

Straordinarie simbiosi mutualistiche fra insetti e batteri

L’unione fa la forza: l’evoluzione ci regala straordinari esempi di simbiosi fra insetti e batteri, risultato di milioni di anni di adattamenti. Una formica, un coleottero e una vespa hanno trovato negli attinobatteri una fonte di protezione verso pericolosi patogeni. Studiare meglio queste interazioni potrebbe anche dare un vantaggio all’uomo nella lotta alla farmacoresistenza.

Chemosegnali in mammiferi solitari: batteri ghiandolari

Le comunicazioni essenziali, tra i grandi mammiferi solitari, sono affidate a chemosegnali. Prodotti di vere fucine batteriche ghiandolari.

Rhizoremediation per l’antica prateria del Nilo Bianco

L’ultima frontiera della decontaminazione da idrocarburi, di un’antichissima area naturalistica umida, il Sudd, in Sudan. La phytoremediation si avvale, in più, oggi, di comunità batteriche del suolo che operano un’efficacissima rhizoremediation.

Laodelphax striatellus: colture cerealicole, tremate!

Cicaline. Ancora cicaline. Come le mortifere vettrici del batterio Xilella fastidiosa, importate insieme a piante di caffè del Costarica, con scalo in Olanda: Homalodisca vitripennis (Figura 1). Questa volta, però, sono striate, Laodelphax striatellus (Figura 2), e minacciano cereali e pseudo-cereali. Il guaio, per la sussistenza mondiale, non sarà minore. I cereali di base, principalmente … Leggi tutto

Intelligence genomica e selezione del grano moderno

«Il grano biondo sussurrava al vento./Qualche fior rosso, qualche fior celeste./Tra i gambi secchi sorridea contento./Pendeano li agli e le cipolle in reste./S’udian, mutata alfin la voce in gola,/cantar galletti, alteri delle creste», diceva Pascoli in “Tra le spighe”. Ma quanto è cambiato quel grano che ci ha fatto uomini (Figura 1). Un nuovo studio … Leggi tutto

Il microbioma sotterraneo: un’importante risorsa per la produzione di antibiotici

L’ambiente sotterraneo può essere considerato un vero e proprio serbatoio di diversità microbica, capace di ospitare specie ancora sconosciute, forme metaboliche esclusive e fonti uniche di informazioni genetiche utili per la sintesi di enzimi industriali e nuovi farmaci. I microbiomi di molti ecosistemi rappresentano infatti una sorgente naturale di preziose molecole, indispensabili per far fronte … Leggi tutto

Api: microbiota-modello per l’uomo

Alla vigilia del prossimo equinozio di primavera sono in programma svariate giornate dedicate alla sensibilizzazione ambientale. Api, farfalle, coccinelle, passeri cittadini, sono al centro della nostra attenzione. Il focus di ogni evento “verde” è il nostro diretto coinvolgimento nella salute del grande eco-sistema che ci contiene tutti: grandi e infinitesimali esseri viventi. Abitanti della stessa … Leggi tutto

Biodiversità nel microbiota grazie al fitness cardiorespiartorio

I risultati di un recente studio suggeriscono che il fitness cardiorespiratorio, non la semplice attività fisica, sia grandemente correlato alla benefica biodiversità microbiotica intestinale.
Lo sudio, condotto su pazienti oncologici in post-trattamento di tumore primario non metastatico al seno, ha confermato l’esito anche nonostante trattamento oncologico che innesca deleteri cambiamenti fisiologici multipli nella salute generale del paziente.