Le tetracicline

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Le tetracicline sono un vasto gruppo di farmaci antibatterici inibitori della sintesi proteica, efficaci contro i batteri Gram-positivi, Gram-negativi aerobi e anaerobi, contro brucelle e diarree causate da Escherichia coli. Inoltre, esse sono attive nei confronti di alcuni microorganismi resistenti agli antibiotici che agiscono sulla parete cellulare batterica, quali le rickettsie, le clamidie, i micoplasmi e i fitoplasmi. L’azione farmacologica delle tetracicline è di tipo batteriostatico e si esplica attraverso l’inibizione della sintesi proteica dei batteri sensibili tramite il legame specifico e reversibile alla subunità 30Snribosomiale. La conseguenza è il blocco dell’entrata dell’aminoacil t-RNA nel sito acceleratore, presente nel complesso mRNA-ribosoma e, quindi, l’arresto dell’allungamento della catena peptidica.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Gli antibiotici: uno sguardo d’insieme

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Caratteristiche generali La parola antibiotico deriva dal greco “antì” e “bìos” che significa letteralmente “contro la vita”, si tratta infatti di farmaci per lo più a basso peso molecolare utilizzati contro le infezioni batteriche. Dalla loro scoperta gli antibiotici hanno contribuito a migliorare la salute della popolazione e hanno notevolmente contribuito all’allungamento dell’aspettativa di vita, … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Nuzyra: un nuovo alleato contro i batteri antibiotico-resistenti

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il CDC (Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie) stima che i batteri resistenti ai farmaci causino ogni anno circa 2 milioni di malattie e circa 23000 decessi soltanto negli Stati Uniti; i casi più gravi interessano in particolare le varie forme di ABSSSI (l’acronimo designa le cosiddette:”Infezioni acute della pelle e delle … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: