Biofortificazione: refill di minerali nei vegetali grazie ai batteri

Il cruccio di ogni buon nutrizionista dovrebbe essere l’immancabile discrepanza tra l’ideale prescrizione dietetica e l’effettiva qualità nutrizionale degli alimenti selezionati. Non per difetto di disciplina del proprio cliente, in questo caso, ma per cronica carenza dei dovuti micronutrienti delle matrici alimentari di base: i vegetali e le loro rispettive parti edibili. Tutta colpa dell’impronta … Leggi tutto

Bacillus subtilis

Caratteristiche Bacillus subtilis, conosciuto anche come bacillo del fieno o dei pascoli, è un batterio gram positivo appartenente al genere Bacillus. Tale batterio, comunemente presente nel suolo, non è un patogeno umano, infatti, anche se è in grado di degradare, contaminare e modificare gli alimenti, raramente causa intossicazione alimentare. Parliamo, inoltre, di un microorganismo notevolmente … Leggi tutto

Soluzioni probiotiche per pulire: come garantire igiene stabile nel tempo rispettando l’ambiente

Esiste una valida alternativa ai tradizionali metodi di pulizia che prevedono l’uso indiscriminato e sregolato di disinfettanti e detergenti. Questo nuovo approccio possibile nel mondo delle pulizie domestiche ed industriali prende il nome di biopulizia. La biopulizia prevede l’uso di una soluzione concentrata di bacilli appartenenti al genere Bacillus subtilis, di cui una quantità minima … Leggi tutto

Tryptic Soy Agar (TSA)

Perchè si usa? Il Tryptic Soy Agar, maggiormente noto como TSA, è uno dei terreni di coltura generici più usati nel mondo della Microbiologia e questo sicuramente si deve alla sua capacità di supportare la crescita di un’ampia varietà di microrganismi (batteri, funghi e muffe). In particolare, il TSA è indicato per l’enumerazione di microrganismi … Leggi tutto

Le super spore di Bacillus subtilis: una vita interminabile?

Quando diciamo che i batteri sono dei microscopici supereroi non scherziamo. La capacità di alcuni Gram-positivi di lottare ai limiti della sopravvivenza, in condizioni realmente impensabili è già stata ampiamente studiata dalla comunità scientifica. Tuttavia, nonostante i numerosi studi di resistenza batterica a condizioni di stress esterno, la longevità esatta delle super spore non è … Leggi tutto

YAC, BAC e PAC: i cromosomi artificiali di lievito, batterio e batteriofago P1

Il clonaggio genico è un insieme di tecniche di biologia molecolare che permettono l’introduzione di un gene di interesse in una molecola di DNA capace di replicarsi e l’amplificazione della molecola di DNA ricombinante ottenuta in una cellula ospite. Mediante il clonaggio, quindi, è possibile ottenere numerose copie di una determinata sequenza nucleotidica. Per lo … Leggi tutto

RodA, la glicosiltrasferasi “mancante”: in arrivo nuovi antibiotici?

La parete cellulare è una delle strutture più conservate tra i batteri ed è il bersaglio per gli antibiotici che usiamo più frequentemente. E’ costituita dai peptidoglicani, polimeri di zuccheri azotati, i glicani, reticolati con peptidi a catena corta.Gli enzimi più noti responsabili della sintesi della parete erano fino ad ora le proteine che legano … Leggi tutto

Sanificazione con probiotici: maggiore sicurezza negli ospedali

Lo scorso 12 Aprile è stato presentato al Ministero della Salute uno studio condotto dall’Università di Ferrara, icon lo scopo di prevenire il fenomeno dell’antibiotico resistenza negli ospedali. Durante un ricovero in ospedale, circa il 15% dei pazienti incorre in infezioni nosocomiali (ICA). Le superfici ospedaliere rappresentano infatti un ambiente ideale per le contaminazioni crociate, … Leggi tutto

Dalle raffinerie alle bioraffinerie grazie a batteri, lieviti e microalghe

L’attuale produzione industriale di materiali ed energia è basata sul massiccio impiego di risorse fossili non rinnovabili. Lo sfruttamento di queste risorse ha un impatto negativo sull’ambiente, essendo causa diretta o indiretta di produzione e rilascio di gas ad effetto serra. Inoltre, la scarsissima biodegradabilità delle plastiche convenzionali sintetizzate per via chimica da derivati del … Leggi tutto

Su Marte i batteri non vivrebbero per più di qualche minuto: la causa è un potente battericida

Marte non è un luogo ospitale per i microrganismi che abitano il nostro pianeta: è questo il risultato della ricerca di Jennifer Wadsworth e Charles S. Cockell, astrobiologi dell’Università di Edimburgo, che lo scorso 6 luglio hanno pubblicato su Scientific Reports i risultati del loro studio, illustrando come le condizioni ambientali che caratterizzano la superficie marziana … Leggi tutto