Batteri estremofili per il bio-cleaning dei beni culturali

Per la prima volta gli studiosi hanno proposto l’uso di un batterio estremofilo per rimuovere le efflorescenze di sali di nitrato dalle superfici di campioni in pietra. Halomonas campaniensis sp. nov. ceppo 5AGT (DSM 15293T, ATCC BAA-966T) è stato selezionato “ad hoc” per la sua abilità di ridurre i nitrati Come già noto, i fenomeni … Leggi tutto

Bacillus amyloliquefaciens: c’è vita oltre la cenere

Sopravvivere. E’ un’arte propria di ciascun essere vivente che si trovi ad affrontare circostanze ambientali ostili, per la quale senz’altro alcuni di loro meriterebbero un record, come ad esempio i batteri estremofili, capaci di resistere a condizioni proibitive per altri esseri viventi. Gli organismi idratati sono incapaci di sopportare temperature molto elevate, tuttavia esistono organismi … Leggi tutto

Sequenziamento genico: L’importanza dei batteri piezofili

Il mondo subacqueo brulica di microscopiche forme di vita. Le comunità di eubatteri, archea, protisti e funghi unicellulari costituiscono la maggior parte di questa biomassa oceanica e sono una componente essenziale dell’ecosistema, in quanto responsabili del 98% della produzione primaria e catalizzatori di tutti i cicli biogeochimici. L’oceano intero è un sistema vivente integrato in … Leggi tutto

Dall’Islanda il batterio in grado di “usare” il silicio

A causa della sua abbondanza e della sua vicinanza al carbonio nella tavola periodica degli elementi (base biochimica della vita sulla terra), spesso è stata ipotizzato nel filone fanta-scientifico l’esistenza di forme di vita basate sul SILICIO invece che sul carbonio, ma quanto c’è di vero, e quanto potrebbe essere reale un’ipotesi simile? Il silicio … Leggi tutto