Melipona: api senza pungiglione. I loro nuovi probiotici

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Già era in loco onde s’udìa ’l rimbombo
de l’acqua che cadea ne l’altro giro,
simile a quel che l’arnie fanno rombo. Proverbiale, apistica, similitudine dantesca, rende onore all’imenottero che, ancora oggi, ci nutre. E che, domani, con i suoi batteri lattici, ci proteggerĂ  dalle infezioni. Melipona, le api senza pungiglione.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Vinificazione: l’importanza della fermentazione malolattica

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Ottobre, tempo di vendemmia, tempo di fermentazione! Ci siamo: questo è il periodo dell’anno in cui nei vigneti si raccolgono i frutti del duro e lento lavoro di un intero anno e si procede alla preparazione della bevanda che accompagnerĂ  i pasti dell’anno successivo. La vinificazione è una di quelle pratiche millenarie che abbraccia la … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Cibi fermentati hanno consentito la discesa dagli alberi dei nostri antenati

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La fermentazione in campo alimentare è da sempre foriera di notevoli effetti benefici, molti dei quali ancora sconosciuti. I cibi fermentati dall’azione di batteri lattici, si scopre, comunicano con il sistema immunitario umano ed hanno guidato la nostra evoluzione. Alimenti senescenti oggi detti “fermentati” Durante la lunghissima storia umana non sono mancati periodi di carestia … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il miele-antibiotico, dalla tavola alla farmacia

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Dal Salve Regina University di Newport, negli Usa, arriva una rivelazione dal dolce sapore di conferma, il protagonista è una novitĂ  nel ruolo di medicina, ma una antichissima conoscenza sulle nostre tavole. Perossido di idrogeno, aciditĂ , effetto osmotico e un’alta concentrazione di zuccheri e polifenoli sono gli ingredienti di un miracoloso antibiotico. Di chi stiamo … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: