Latte di cammello, fonte di più probiotici, anti-patogeni

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Non bastano mai, i probiotici, soprattutto quando spiccatamente anti-patogeni. Questa volta, la nuova scorta, si cela nel latte di cammello.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Latte crudo vaccino, bio-purificato con Pseudomonas

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I leggendari benefìci nutrizionali, di un alimento di crescita vero e proprio, come il latte crudo vaccino, hanno un costo. Il rischio grave di incorrere in patogeni, infettivi e tossinfettivi. Potrebbe mica difenderci lo Pseudomonas protegens?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Le barriere coralline: microrganismi supereroi in soccorso

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Tutti ben sappiamo, o almeno così dovrebbe essere, che il cambiamento climatico ha apportato e apporterà sempre più danni al nostro pianeta.
Tra gli ecosistemi più colpiti, troviamo quello delle grandi barriere coralline.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Microbioma cutaneo: la composizione può essere modulata da soluzioni probiotiche

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La ricerca ed il suo principio guida Gli scienziati dell’UPF (Universitat Pompeu Fabra) di Barcellona e la società S-Biomedic hanno messo a punto un nuovo metodo, basato sull’utilizzo di batteri vivi, per modificare temporaneamente la composizione del microbioma della pelle umana (microbioma cutaneo). La pelle (Fig.1), l’organo più esteso del corpo umano nonché la prima … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Probiotici e prebiotici: miti e realtá da svelare

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Probiotici e prebiotici: di cosa parliamo? L’espansione della ricerca scientifica nei confronti del ruolo determinante del microbiota intestinale in numerose condizioni patologiche ha portato a una globalizzazione dei termini probiotici e prebiotici. Sebbene la diffusione della conoscenza scientifica abbia senz’altro una denotazione positiva, è importante anche avere gli strumenti per riconoscere la grande quantitá di … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

MICROBIOTA CORALLINO: una nuova cura per le barriere?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Distese di acqua cristallina, una laguna ricca di una vegetazione unica, casette di paglia circondate da palme di cocco e un mare tutto da esplorare. È questo il paesaggio unico che ci offrono le Isole di Salomone, esattamente nella Laguna di Marovo. Ma, in questo scenario, qual è l’unico interesse per la microbiologa Rebecca Vega … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Cosa succede nel tuo intestino alle proteine che mangi?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Cosa succede al cibo che mangi, soprattutto alle proteine, quando arrivano nell’intestino? Queste subiscono la fermentazione da parte dei batteri del microbiota intestinale che genera diversi metaboliti. Quali sono e qual è il loro ruolo? La review che vi propongo ha ripreso sia studi recenti che precedenti suggerendo un ruolo importante della fermentazione proteica, in … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il braccio armato del microbiota contro cancro ed infezioni

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La recente scoperta di insperate competenze immunologiche del microbiota intestinale, dirette contro infezioni da Listeria monocytogenes e cellule cancerose, apre future prospettive nel trattamento di infezioni e neoplasie.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Invecchiare bene: una questione di microbiota

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Invecchiare bene è anche una questione di microbiota. La composiziona della flora intestinale sembra infatti influire sui paramentri metabolici e sullo stress ossidatico che sono concausa di diverse patologie neurodegenerative. L’introduzione nella dieta di probiotici e prebiotici contribuirebbe quindi in maniera positiva sulla nostra salute intestinale e cerebrale.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: