Biodegradazione Microbica delle Microplastiche – parte prima

Il materiale plastico, ha avuto un grande successo in molti ambiti grazie alle sue innumerevoli caratteristiche, che hanno spinto l’uomo verso una produzione esponenziale. La cattiva gestione dei rifiuti ha, inoltre, contribuito alla diffusione e accumulo di plastica nei diversi ambienti, causando molteplici danni. Recenti studi, però, hanno dimostrato come i microrganismi riescano ad utilizzare questa tipologia di inquinante per ricavare energia e fonte di carbonio.

Innovative plastiche biodegradabili contenenti enzimi immobilizzati su nanoparticelle

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Berkeley ha sviluppato innovative plastiche biodegradabili contenenti enzimi immobilizzati su nanoparticelle. Questi enzimi, attivati in apposite condizioni chimico-fisiche permettono una degradazione naturale molto più rapida.

Biodegradazione della plastica: la soluzione nel microbiota di un coleottero

La biodegradazione è un processo che comporta la scomposizione di un composto organico in molecole più semplici, grazie all’intervento di microrganismi già presenti in natura. L’obiettivo è di trasformare il composto di partenza in prodotti innocui sia per l’ambiente che per l’uomo. A tal proposito, la scoperta di una nuova specie di coleottero e della … Leggi tutto