Permafrost, sostanza organica e funghi: le tre Parche

Come le Parche, permafrost, sostanza organica e funghi, tengono in mano il filo del nostro esistere.

Il permafrost crea le condizioni; la sostanza organica, in esso contenuta, è latente garanzia, e minaccia, alla nostra durata; i funghi, soffrendo a fondo le variazioni ecosistemiche nei suoli, sono il coperchio sul vaso di Pandora. O sul tracollo ambientale, se si preferisce. Come altri infiniti, e ignorati, agenti biologici. Loro sì, padroni del mondo.

I metaboliti secondari vegetali: funzioni e difesa delle piante

Tra i metaboliti secondari possiamo trovare i tannini, fenoli con una particolare azione repellente nei confronti di molti animali erbivori. Proprio per questo, i frutti immaturi contengono elevate quantità di questi composti, una strategia che consente alla pianta di evitare la dispersione dei semi prima che questi abbiano raggiunto la giusta maturazione [Photo: Beatrice Cavenago].

Le linee di difesa primarie dei vegetali si trovano soprattutto nella cuticola e nel periderma, nei quali possiamo trovare composti che rappresentano per le piante un valido aiuto non solo contro gli erbivori, ma anche contro microorganismi patogeni: i metaboliti secondari. Possiamo distinguere tre principali tipologie di questi composti: i terpeni, i composti azotati e i fenoli.