I batteri delle carceri, una realtà spesso ignorata

Rispetto alle persone in libertà, i detenuti di recente hanno mostrato un aumentato della prevalenza di infezioni umane da virus dell’immunodeficienza, da virus dell’epatite B, dell’epatite C, della sifilide, della gonorrea,della clamidia e da Mycobacterium tuberculosis. Durante la prigionia, i detenuti sono esposti ad un a rischio maggiore di acquisizione di agenti patogeni, malattie sessualmente trasmissibili, … Leggi tutto