Reinforced Clostridial agar

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Reinforced Clostridial agar – utilizzo, composizione, preparazione, risultati della crescita, immagini, limitazioni sull’utilizzo del terreno di coltura

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Microbioma cutaneo: la composizione può essere modulata da soluzioni probiotiche

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La ricerca ed il suo principio guida Gli scienziati dell’UPF (Universitat Pompeu Fabra) di Barcellona e la società S-Biomedic hanno messo a punto un nuovo metodo, basato sull’utilizzo di batteri vivi, per modificare temporaneamente la composizione del microbioma della pelle umana (microbioma cutaneo). La pelle (Fig.1), l’organo più esteso del corpo umano nonché la prima … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Gli antibiotici: utilizzo ed antibiotico-resistenza

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Questo articolo si propone come seconda parte di quello pubblicato il 13/07/2020 e consultabile al seguente link. Le principali classi antibiotiche Gli antibiotici generalmente sono raggruppati in classi in base alla loro struttura chimica. È importante notare che antibiotici della stessa classe possono influire diversamente sull’organismo e possono essere efficaci su batteri diversi. Passiamo in … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

CHROMagar™ C. difficile

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Clostridioides difficile é la principale causa di diarrea nosocomiale. Una rapida identificazione in laboratorio é cruciale per il trattamento dell’infezione. CHROMagar C. difficile é un mezzo di coltura che riduce notevolmente i tempi di coltura.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Clostridium difficile

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Caratteristiche Clostridium difficile è un batterio anaerobio, Gram-positivo, normalmente presente nella flora batterica vaginale e intestinale (60% bambini e 3% adulti). Fu scoperto da Hall e O’Toole (1935) nelle feci di neonato: Bacillus difficilis, chiamato così per la difficoltà incontrata nell’isolamento e per l’estrema lentezza di crescita dello stesso sul terreno colturale. Nel 1970 fu rinominato … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Api: microbiota-modello per l’uomo

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Alla vigilia del prossimo equinozio di primavera sono in programma svariate giornate dedicate alla sensibilizzazione ambientale. Api, farfalle, coccinelle, passeri cittadini, sono al centro della nostra attenzione. Il focus di ogni evento “verde” è il nostro diretto coinvolgimento nella salute del grande eco-sistema che ci contiene tutti: grandi e infinitesimali esseri viventi. Abitanti della stessa … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Cosa succede nel tuo intestino alle proteine che mangi?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Cosa succede al cibo che mangi, soprattutto alle proteine, quando arrivano nell’intestino? Queste subiscono la fermentazione da parte dei batteri del microbiota intestinale che genera diversi metaboliti. Quali sono e qual è il loro ruolo? La review che vi propongo ha ripreso sia studi recenti che precedenti suggerendo un ruolo importante della fermentazione proteica, in … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Biodiversità nel microbiota grazie al fitness cardiorespiartorio

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I risultati di un recente studio suggeriscono che il fitness cardiorespiratorio, non la semplice attività fisica, sia grandemente correlato alla benefica biodiversità microbiotica intestinale.
Lo sudio, condotto su pazienti oncologici in post-trattamento di tumore primario non metastatico al seno, ha confermato l’esito anche nonostante trattamento oncologico che innesca deleteri cambiamenti fisiologici multipli nella salute generale del paziente.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Trapianto fecale: esistono i “super donatori”?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Sono sempre di più le malattie che scopriamo associate a disbiosi intestinale, una condizione caratterizzata dallo squilibrio della composizione batterica dell’intestino. Numerosi studi suggeriscono che i pazienti potrebbero beneficiare di un trapianto… “particolare”. Il ripristino della flora batterica attraverso trapianto fecale di microbiota si sta consolidando come strategia per il trattamento di infezioni e patologie … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Fibrosi cistica e disbiosi intestinale: è la mutazione del gene CTFR la causa di entrambe

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Un recente studio italiano ha dimostrato come il microbiota intestinale alterato possa essere concausa della fibrosi cistica; in che modo? Per saperne di più leggiamo l’articolo Fibrosi cistica: che cos’è? La fibrosi cistica è una malattia genetica che colpisce più di 85.000 individui in tutto il mondo. Si tratta di un disturbo che interessa diversi … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: