Un nuovo microrganismo che degrada l’etano è stato scoperto nelle profondità marine

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Gli abissi dei mari e degli oceani rappresentano una delle ultime frontiere esplorative rimaste sul pianeta. Si tratta di luoghi inospitali per la maggior parte degli organismi, mentre per altri, le notevoli pressioni ambientali che caratterizzano l’immenso continente inondato non sembrano essere affatto una limitazione. La fuoriuscita di gas naturali dalle profonditĂ  marine, ad esempio, … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: