Cutaneotrichosporon oleaginosus: il super lievito in grado di convertire rifiuti in bio-olio

Cutaneotrichosporon oleaginosus è un lievito oleaginoso in grado di convertire molecole di scarto di attività agro-industriali in un bio-olio di nuova generazione che rappresenta una piattaforma chimica per la sintesi di biodiesel, bioplastiche, biopolimeri, biosurfattanti, mangimi per animali e intermedi chimici per l’industria chimica e cosmetica.

Biocatalizzatori per la produzione di acidi carbossilici in moderni schemi di bioraffineria

Uno degli obiettivi delle biotecnologie industriali moderne è quello di sostituire la produzione da fonti fossili di acidi carbossilici con processi sostenibili a partire da risorse rinnovabili, come le biomasse.
L’insieme delle piattaforme tecnologiche e dei flussi di materia ed energia che caratterizzano questi processi prende il nome di bioraffinerie.

Una innovativa bioraffineria del syngas

Un’innovativa applicazione del syngas consiste nella sua fermentazione in processi di bioraffineria per la produzione di molecole a valore aggiunto. Tali prodotti a base biologica sono rappresentati prevalentemente da etanolo e acidi organici volatili (AOV), come acido acetico, acido propionico, acido butirrico e acido esanoico.

Gli effetti dell’alcol sul nostro organismo

Assumere alcol, soprattutto in grande quantità e assiduamente, può comportare molti effetti spiacevoli sul nostro organismo.

Lieviti in birrificio: quali scegliere?

Differenze, criteri di discriminazione e selezione dei lieviti per la birra Tra le operazioni unitarie fondamentali per la produzione di molte bevande alcoliche, merita senza dubbio un ruolo di assoluta protagonista la fermentazione alcolica. Tale processo metabolico, messo in atto da microrganismi capaci di trasformare materiale fermentabile in alcol etilico, nella realizzazione di una bevanda … Leggi tutto