Methanospirillum hungatei

Methanospirillum hungatei è la specie rappresentativa del genere Methanospirillum. Si tratta di un archea metanogeno e strettamente anerobio.
Questo microrganismo è ubiquitario in natura ed è spesso rilevato negli ecosistemi in cui la sintofia è essenziale. E’ ampiamente utilizzato nel processo di digestione anerobica di rifiuti organici. Nello specifico M.hungatei interviene come membro terminale dell’intero processo attraverso la produzione di metano.

Pyrococcus furiosus: un microrganismo estremo e sorprendente

Pyrococcus furiosus è un microrganismo estremofilo, isolato per la prima sull’isola di Vulcano. La capacità di crescere a temperature estremamente elevate, la presenza di enzimi termostabili e le insolite reazioni metaboliche lo rendono un organismo modello ampiamente studiato. Oltre a ciò questo microrganismo si adatta facilmente a manipolazioni genetiche sperimentali, ed è pertanto utilizzato a scopi industriali, per la produzione di sostanze chimiche e combustibili.

Colorazione di Leifson: osservare i flagelli batterici

Obiettivo della tecnica La colorazione di Leifson è una colorazione specifica per i flagelli batterici, le principali strutture di movimento che consentono ai batteri la chemiotassi in ambienti fluidi (per approfondire sulla struttura e sulla fisiologia del flagello batterico, rimandiamo al nostro articolo: https://www.microbiologiaitalia.it/batteriologia/il-movimento-flagellare/). Viene in genere utilizzata con due possibili scopi diversi: per distinguere … Leggi tutto

Thiovulum majus: cristalli viventi

Thiovulum majus I Thiovulum majus sono batteri sferici che vivono nelle acque salmastre delle paludi. Sono ricoperti da centinaia di piccoli flagelli che permettono loro di nuotare velocemente (615 micrometri al secondo) e di ruotare. Inoltre, questi batteri sono capaci di legarsi per formare gruppi cellulari che pompano una elevata quantità di acqua che permette … Leggi tutto