Epatite C – quando è il fegato a soffrire

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Epatite C: quando è il fegato a soffrire. Una panoramica sull’eziologia, la patogenesi, le manifestazioni cliniche, la diagnostica e le moderne terapie.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Virus dell’epatite B

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Caratteristiche Il virus dell’epatite B (HBV) appartiene alla famiglia degli Hepadnaviridae, virus a DNA dotati di envelope e prevalentemente epatotropi responsabili dell’insorgenza di patologie epatiche acute (epatite acuta, epatite fulminante), croniche (epatite cronica, cirrosi epatica) e neoplastica (epatocarcinoma primitivo). HBV è l’unico membro di questa famiglia che infetta l’uomo. Il virione maturo e completo ha … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Virologia “border line”: gli agenti subvirali

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Solitamente si tende a pensare che i virus siano la più semplice e più piccola forma di parassita intracellulare obbligato esistente; tuttavia questo non è del tutto corretto: persino i virus infatti hanno i propri parassiti con cui fare i conti! Si tratta dei satelliti (chiamati anche virusoidi), entità patogene capaci d’interferire con il normale … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

OBI: pericolo nascosto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

L’infezione Occulta da Virus B (OBI) (Fig.1), descritta per la prima volta nel 1970, costituisce ad oggi uno dei più interessanti argomenti in ambito di epatiti virali e la sua rilevanza clinica è nota da più di 30 anni (1). Tale interesse è principalmente dovuto al suo notevole impatto clinico, che risiede in: rischio di … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Tumori del sangue e infezioni: rischi per i pazienti oncoematologici

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La gestione delle malattie oncoematologiche è decisamente migliorata negli ultimi anni, grazie alle continue scoperte provenienti dal mondo della ricerca e alle nuove strategie adottate dal sistema sanitario. Tuttavia, la gestione delle infezioni batteriche e virali in questa tipologia di pazienti resta piuttosto complessa, gravata da un elevato tasso di morbidità e mortalità. I pazienti … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Vitamina D? Non una semplice vitamina…

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Quando si parla di vitamina D si intende un gruppo di differenti forme vitaminiche (D1, D2, D3, D4 e D5); le forme più conosciute sono sicuramente la D2 e la D3, rispettivamente note con il nome di ergocalciferolo e colecalciferolo, entrambe caratterizzate da un’attività biologica molto simile. La vitamina D è perlopiù sintetizzata dal nostro … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: