infezione

Antibiotico: come proteggere lo stomaco?

Quali sono gli effetti degli antibiotici sullo stomaco? E’ necessario abbinare la loro assunzione ad un altro farmaco che serva a proteggere lo stomaco, cioè un gastroprotettore? 
Gli antibiotici non danneggiano direttamente le pareti dello stomaco eppure possono causare dolore e acidità. E’ importante affidarsi al parere di un medico nel caso dovessero sopraggiungere questi sintomi evitando quindi rimedi fai-da-te. Alcune sostanze, anche apparentemente innocue, e alcuni farmaci per lo stomaco possono interagire con gli antibiotici modificandone il loro assorbimento.

Artrite settica

Artrite settica

L’artrite settica ( o infettiva) consiste nell’infezione di un’articolazione dovuta alla presenza di microrganismi patogeni all’interno del liquido sinoviale (o articolare) che normalmente è sterile; non è da confondere con il reumatismo articolare post-infettivo, un quadro in cui, a seguito di un’infezione virale delle vie aeree, l’organismo sviluppa degli auto-anticorpi che si dirigono contro un’articolazione provocando dolore e rialzo della temperatura. In quest’ultimo caso, sebbene i sintomi possano sembrare molto simili, l’articolazione interessata non è infetta.

Osteomielite

Osteomielite

L’osteomielite è una delle più antiche malattie segnalate dalla comunità scientifica, definita nel 1844 dal chirurgo francese Auguste Nelaton come un’infiammazione dell’osso causata da un agente infettivo, era molto diffusa in passato e di difficile risoluzione sia per la carenza di strumenti diagnostici, sia terapeutici. Le infezioni ossee indotte da agenti patogeni sono ancora una delle maggiori sfide in ortopedia e traumatologia, l’obiettivo principale è mitigare, o ancora meglio, eradicare l’infezione, preservando la struttura e la funzione del segmento osseo interessato. Questo obiettivo può essere raggiunto solo con una procedura diagnostica e terapeutica tempestiva, senza inutili perdite di tempo. Un approccio interdisciplinare e multimodale (tecniche di imaging, microbiologia, istopatologia, chirurgia ortopedica e plastica combinata) svolge un ruolo essenziale sia per la diagnosi che per il trattamento.