Tumori del sangue e infezioni: rischi per i pazienti oncoematologici

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La gestione delle malattie oncoematologiche è decisamente migliorata negli ultimi anni, grazie alle continue scoperte provenienti dal mondo della ricerca e alle nuove strategie adottate dal sistema sanitario. Tuttavia, la gestione delle infezioni batteriche e virali in questa tipologia di pazienti resta piuttosto complessa, gravata da un elevato tasso di morbidità e mortalità. I pazienti … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I virus si sono evoluti per essere più mortali per gli uomini rispetto che per le donne

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I virus si sono evoluti per essere più mortali per gli uomini rispetto alle donne. Mantengono le donne in vita per favorire la loro diffusione.   Uno dei misteri più persistenti della scienza medica è il perchè alcune infezioni sembrano causare sintomi più gravi negli uomini piuttosto che nelle donne. Gli uomini con infezione da … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il DNA estraneo che causa la leucemia!

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La notizia arriva da un gruppo di ricerca italiano dell’Università Statale di Milano e dell’Ospedale Niguarda, ed è strabiliante: alla base della leucemia mieloide acuta ci potrebbe essere un’origine batterica o virale. Una notizia che ha il sapore dell’assurdo, perché, nonostante non sia la prima volta che la ricerca prova che i virus ed i … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Usare un virus per combattere la Leucemia virus-associata

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La leucemia è una forma terribile di cancro in cui i globuli bianchi cancerosi viaggiano attraverso il sistema sanguigno o linfatico, e quindi hanno accesso a tutto il corpo per avviare tumori. La  leucemia alle cellule T dell’adulto (ATLL) è una forma particolarmente aggressiva di leucemia associata all’infezione da Virus T-linfotropico dell’uomo (HTLV-1). Dopo che … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: