Alimentazione e depressione: il ruolo delle fibre

Il consumo di fibra è associato alla riduzione degli stati infiammatori caratterizzanti molte patologie. Studi recenti hanno messo in evidenza il ruolo delle fibre nel contrastare anche gli stati depressivi.

Soia e microbioma intestinale: una futura arma contro le malattie cardiovascolari

La soia La soia (Figura 1), scientificamente Glycine max, è un legume ormai largamente conosciuto e utilizzato nella nostra alimentazione. Per questo motivo la sua produzione mondiale, secondo una stima del 2017, si attesta intorno alle 335 tonnellate. Sicuramente i Paesi che ne fanno maggior utilizzo, sin dall’antichità, sono la Cina e il Giappone. Qui, … Leggi tutto

Noci, microbiota e malattie cardiovascolari

Malattie cardiovascolari e alimentazioni Le malattie cardiovascolari sono tra le prime cause di mortalità al giorno d’oggi. I fattori di rischio sono differenti: età, sesso, familiarità, ma anche lo stile di vita. In quest’ultimo rientra anche l’alimentazione. Per questo motivo, oggi, si stanno cercando alimenti in grado di ridurre il rischio di sviluppare queste patologie. … Leggi tutto

Una ricerca innovativa collega il microbioma intestinale con le malattie cardiache

Un nuovo interessante studio, condotto dagli scienziati dell’Università del Colorado Boulder, suggerisce che un microbioma intestinale in fase di invecchiamento può essere in qualche modo responsabile della degradazione della salute cardiovascolare che tende ad apparire quando invecchiamo. Lo studio è un’ulteriore aggiunta al crescente numero di prove che confermano il ruolo svolto dai batteri intestinali … Leggi tutto

Che legame esiste tra i batteri della bocca e le malattie cardiovascolari?

Una buona igiene orale è necessaria per un adeguato funzionamento del cuore. È ciò che era emerso già nel 2013 in uno studio condotto su un campione di 420 pazienti in cui i ricercatori avevano dimostrato che miglioramenti dello stato paradontale era associati strettamente a una minore progressione dello spessore intimo-mediale dell’arteria carotide. Tuttavia, è … Leggi tutto

Microbiota e diabete di tipo 2

Noi siamo ciò che mangiamo. Fino ad oggi. Ora noi siamo il nostro microbiota, ovvero i 100 trilioni di batteri che vivono nel nostro intestino, non a caso, ma per farci stare in salute se collaboriamo con loro. Viceversa, se portiamo il nostro corpo ad un limite di digeribilità per un alimento, incorriamo facilmente in … Leggi tutto

Le alterazioni del ritmo sonno-veglia sono un fattore di rischio per l’obesità: la colpa è dei batteri intestinali e della proteina NFIL3

Il microbioma intestinale contribuisce all’accumulo di tessuto adiposo, sotto l’influenza della proteina NFIL3 che ne regola i cicli circadiani: questo è il risultato della ricerca pubblicata il primo di settembre su Science da Yuhao Wang e il suo team, dell’Università del Texas. Obesità e sovrappeso sono fattori di rischio per la salute, per questo motivo … Leggi tutto

Soffri di emicrania? I batteri del cavo orale potrebbero essere i colpevoli!

L’ emicrania è una patologia neurologica cronica caratterizzata da episodi di dolore acuto alla testa, in genere di tipo monolaterale e pulsante. Le donne ne soffrono in percentuale maggiore rispetto agli uomini e chi ne è affetto descrive la malattia come un vero limite debilitante sia dal punto di vista fisico che sociale e lavorativo.   … Leggi tutto