Microalghe Closterium: la parentela con le piante terrestri

La microalga Closterium fa parte della famiglia Desmidiacee. Sono alghe verdi unicellulari con particolari cellule a forma di semiluna.

Da un ricercatore italiano un innovativo ed efficiente bioprocesso di coltivazione delle microalghe

L’ottimizzazione della mixotrofia ha permesso un aumento della crescita della Chlorella sorokiniana senza scambi gassosi Potenzialità ambientali ed industriali delle microalghe L’utilizzo delle microalghe come nuova frontiera per la produzione ecosostenibile di prodotti e combustibili a base biologica è un tema molto attuale e di grande interesse scientifico e tecnologico. Questi microrganismi presentano elevate capacità … Leggi tutto

Nutraceutica, microalghe e microbiota intestinale: cosa ne sappiamo?

L’introduzione , nella dieta moderna, di superalimenti, anche detti alimenti funzionali, rappresenta un tema caldo dei nostri giorni, spesso vittima di leggende metropolitane, credenze popolari e attività mediatica. In questo articolo, vorremmo offrire una visione scientifica dello stato dell’arte al riguardo, con un focus particolare su microalghe e microbiota. Il mondo della nutraceutica Gli alimenti … Leggi tutto

Microalghe come alternativa sostenibile per il trattamento delle acque reflue

Acque reflue: da rifiuto a risorsa grazie alle microalghe Potenzialità ambientali ed industriali delle microalghe L’utilizzo di microalghe (Fig. 1) come nuova frontiera per il raggiungimento di risultati eco-friendly è un tema molto attuale e di interesse scientifico e tecnologico. Questi microorganismi presentano elevate capacità di rimozione d’inquinanti e sostanze tossiche dalle acque di scarico, … Leggi tutto

Impianto italiano per la produzione di olio di nuova generazione dalle microalghe

A Ragusa un innovativo impianto ENI coltiva microalghe per nuovi biocarburanti La transizione dalle raffinerie alle bioraffinerie di nuova generazione L’attuale produzione industriale di materiali ed energia è basata sul massiccio impiego di risorse fossili non rinnovabili. Lo sfruttamento di queste risorse ha un impatto negativo sull’ambiente, essendo causa diretta o indiretta di produzione e … Leggi tutto

Dalle raffinerie alle bioraffinerie grazie a batteri, lieviti e microalghe

Uno stile di vita insostenibile L’attuale produzione industriale di materiali ed energia è basata sul massiccio impiego di risorse fossili non rinnovabili. Lo sfruttamento di queste risorse ha un impatto negativo sull’ambiente, essendo causa diretta o indiretta di produzione e rilascio di gas ad effetto serra. Inoltre, la scarsissima biodegradabilità delle plastiche convenzionali, sintetizzate per … Leggi tutto