Thermus aquaticus

Caratteristiche Thermus aquaticus è un batterio Gram-negativo, termofilo estremo, ovvero in grado di sopravvivere a temperature elevate, oltre i 70°C. E’ stato isolato per la prima volta negli anni Sessanta da una sorgente termale (Figura 1) nel Parco Nazionale di Yellowstone negli Stati Uniti dal ricercatore T. Brock. Pochi anni dopo, da T. aquaticus è … Leggi tutto

Schyzosaccharomyces pombe

Caratteristiche Schyzosaccharomyces pombe, anche noto come il lievito della scissione (Figura 1), è un fungo unicellulare appartenente appunto alla classificazione dei lieviti. E’ oggetto di moltissime ricerche e, in particolare, è riconosciuto come organismo modello in biologia molecolare per lo studio dei meccanismi di regolazione del ciclo cellulare, della replicazione del DNA e per l’integrità … Leggi tutto

“A tutta birra!” – Non solo Saccharomyces: le fermentazioni alternative

Se è vero che la birra non è solo alcol etilico (come dicevamo nell’articolo sui composti aromatici), è altrettanto vero che la birra non è solo Saccharomyces. Questa tappa della rubrica “A tutta birra!” vi porta infatti alla scoperta delle fermentazioni alternative per la produzione della birra, processi che fanno uso di specie di lieviti … Leggi tutto

“A tutta birra!” 4 – L’origine degli aromi

La quarta tappa di “A tutta birra!” esplora l’origine degli aromi che percepiamo al palato quando sorseggiamo un buon boccale di birra e che rendono ogni birra unica e a sé. In questo articolo della rubrica di Microbiologia Italia interamente dedicata alla birra, parleremo infatti in lungo e in largo della caratteristica che rende così … Leggi tutto

“A tutta birra!” 2 – Il processo di produzione della birra: il malto d’orzo e l’ammostamento

Eccoci al secondo appuntamento di “A tutta birra!“, la rubrica di Microbiologia Italia che vi porta alla scoperta del mondo della birra e dei suoi segreti. In questo articolo inizieremo ad analizzare passo passo il processo di produzione della birra, partendo dalla preparazione dell’ingrediente base (il malto d’orzo) e la sua lavorazione (ammostamento). Nell’articolo precedente … Leggi tutto

Vaira, dall’Helicobacter pylori ai nuovi studi sui probiotici

“Nulla, ovviamente, faceva presagire che mi sarei occupato di uno “stupido” e quanto mai improbabile batterio che si sarebbe rivelato essere il responsabile dell’ulcera. La sola idea che questa potesse essere una malattia infettiva appariva, a me come agli altri, una colossale sciocchezza.” (Berardino Vaira, intervistato da Carlo Gargiulo in Helicobacter pylori…Benedetto il giorno che … Leggi tutto

Cosa succede nel tuo intestino alle proteine che mangi?

Cosa succede al cibo che mangi, soprattutto alle proteine, quando arrivano nell’intestino? Queste subiscono la fermentazione da parte dei batteri del microbiota intestinale che genera diversi metaboliti. Quali sono e qual è il loro ruolo? La review che vi propongo ha ripreso sia studi recenti che precedenti suggerendo un ruolo importante della fermentazione proteica, in … Leggi tutto

Lo yogurt “arricchito” che abbassa il colesterolo ed aumenta le difese immunitarie

Lo yogurt è un alimento molto usato dagli italiani sia per il suo gusto, sia per le proprietà benefiche che offre. Studi recenti dimostrano come arricchendo uno yogurt comune con i ceppi batterici Lactococcus lactis 11/19-B1 e Bifidobacterium lactis BB-12 sia possibile abbassare la concentrazione sierica di colesterolo LDL (per intenderci, quello definito “cattivo”) e … Leggi tutto

Sensibilità al glutine non celiaca: la disbiosi intestinale potrebbe esserne la causa

Si contano sempre più persone sofferenti di questo disturbo non ancora ben classificato: si definisce sensibilità al glutine non celiaca, ma non si tratta né di celiachia, né di un’allergia al glutine. Studi recenti hanno dimostrato che la disbiosi intestinale potrebbe essere coinvolta nella patogenesi del disturbo, in quanto causerebbe la carenza di batteri quali … Leggi tutto

Fibrosi cistica e disbiosi intestinale: è la mutazione del gene CTFR la causa di entrambe

Un recente studio italiano ha dimostrato come il microbiota intestinale alterato possa essere concausa della fibrosi cistica; in che modo? Per saperne di più leggiamo l’articolo Fibrosi cistica: che cos’è? La fibrosi cistica è una malattia genetica che colpisce più di 85.000 individui in tutto il mondo. Si tratta di un disturbo che interessa diversi … Leggi tutto