Innovazione, una micromacchina ibrida a batteri converte la luce in movimento

Un team di ricercatori dell’Istituto di Nanotecnologia del CNR (Nanotec-Cnr) e del dipartimento di Fisica dell’Università Sapienza di Roma ha dimostrato che alcuni batteri, geneticamente modificati e in grado di produrre proteorodopsina, possono essere utilizzati come minuscoli propulsori in micromacchine invisibili all’occhio umano I presupposti Molti batteri, come Escherichia coli, sono ottimi “nuotatori”, in grado … Leggi tutto