Soia «inaffondabile», con biochar e Rhodobacter spp.

C’è stato un lungo tratto, a cavallo tra XIX e XX secolo, in cui il positivismo spinto, si è pagato con memorabili stragi d’affondamento. Tributi, alla divina nemesi, o, più razionalmente, errori. Somma di errori, che, come oggi in campo ecologico, è ripiovuta, e ripiove, copiosa, su ogni produzione umana. Il global warming, per esempio, porta con sé, come chirale riflesso, alluvioni, inondazioni, sommersioni delle colture. Tra queste, i legumi, con l’altera, allotria, soia, soffrono, più di altre, l’eccesso di irrorazione. Quindi, finchè non saremo in grado di invertire la rotta, attendendo poi un perdono atmosferico, ci resta solo l’irrobustimento delle attitudini organiche. A questo guarda, il nuovo studio sul connubio microbico-minerale, Rhodobacter sphaeroides-biochar.

Miele, Eclettismo e Salento: polifenoli antibiotici in oasi

Il miele ha da sempre intriso le metafore, i versi, le corde più intime di grandi nomi. Lucrezio, Virgilio, Dante, Ḥamdīs, Vittorini.
E già solo evocato, nutre e scalda, con quel mistero, di pianta e di celle segrete, in cui la vera alchimia si fa delizia.
Perchè resti nel vero, e non solo in idea, dobbiamo farci apicoltori, o sostenerne più che possiamo.
Col nostro più autentico interesse.

Candidatus Liberibacter solanacearum, su carote

Da Candidatus a Candidatus. Dall’inverdimento degli agrumi, con CLas, al deterioramento di carote, ed altre Apiaceae, ad opera del Candidatus Liberibacter solanacearum, CLso. Alterazioni fenotipiche, ed ingerenze genetiche del patogeno, tuttavia, non fermano le strategie biochimiche, della proverbiale resistenza vegetale.

Latte di cammello, fonte di più probiotici, anti-patogeni

Non bastano mai, i probiotici, soprattutto quando spiccatamente anti-patogeni. Questa volta, la nuova scorta, si cela nel latte di cammello.

Gli effetti dell’alcol sul nostro organismo

Assumere alcol, soprattutto in grande quantità e assiduamente, può comportare molti effetti spiacevoli sul nostro organismo.

Fusobacterium

Caratteristiche Fusobacterium costituisce un genere di batteri anaerobi, Gram-negativi, asporigeni, i cui ceppi sono responsabili dell’insorgenza di diverse patologie umane, tra cui primeggiano le malattie parodontali, la sindrome di Lemierre e le ulcere cutanee topiche. Difatti, sebbene fonti pregresse affermino che il Fusobacterium faccia parte della normale flora dell’orofaringe umana, il consenso attuale è che tale microrganismo dovrebbe essere sempre trattato come un patogeno. Tali microrganismi si … Leggi tutto