Shewanella oneidensis: il super batterio contro i metalli pesanti

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Le conseguenze dell’antropizzazione L’eccessivo impatto antropico sull’ambiente e sulla biodiversità che lo caratterizza, insieme a tutte le forme viventi che ne fanno parte, avviene, oltre che con la deforestazione e le attività inarrestabili minerarie e di escavazione, anche con l’immissione di metalli pesanti quali arsenico, mercurio, cromo, cadmio e piombo. Tali metalli sono sostanze estremamente … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Euplotes nei processi di bonifica delle aree contaminate (video)

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il curioso ciliato nel video di cui sotto è appartenente al genere Euplotes ed è caratterizzato dalla presenza di un gran numero di organuli, molto simili a peli (chiamati ciglia), che utilizza per spostarsi, nuotare e mangiare.

I ciliati si trovano generalmente nelle zone in cui c’è acqua, anche in quelle contaminate da metalli pesanti come piombo e cromo; è stato infatti osservato come gli Euplotes siano in grado di assorbire attivamente tali composti.

Proprio per via di questa particolare capacità di assorbimento e stabilizzazione dei metalli pesanti, sono stati avviati numerosi studi per cercare di utilizzare gli Euplotes nei processi di bonifica delle aree contaminate.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: