I plasmidi: il materiale genetico accessorio fonte di variabilità genetica

Il genoma procariotico viene comunemente accostato al cromosoma circolare batterico, tuttavia nella maggior parte dei batteri è presente anche una diversa tipologia di materiale genetico accessorio, denominato plasmide. Plasmidi: le caratteristiche generali I plasmidi, già evidenziati dal celebre biologo F. Griffith nel 1928, sono dei minuscoli filamenti di DNA circolare situati all’interno del citoplasma delle … Leggi tutto