Pseudomonas aeruginosa – Il batterio opportunista

Pseudomonas aeruginosa รจ un batterio patogeno che, quando si trova nellโ€™ambiente piรน adatto, modifica il suo ciclo vitale producendo un biofilm che lo rende difficile da eradicare e resistente agli antibiotici.

Un nuovo antibiotico dalla lignina funzionalizzata con polimeri sintetici: quando la chimica verde incontra le biotecnologie rosse

La lignina funzionalizzata con polimeri sintetici carichi positivamente รจ in grado di distruggere le membrane cellulari dei batteri e agire come antibiotico biocompatibile.

Il Calice di Nettuno: una potenziale fonte di biocomposti

Le spugne, tra gli organismi piรน antichi del pianeta, sono in grado di instaurare complicate relazioni con diversi microrganismi. Lo studio del loro microbioma puรฒ rivelarsi fondamentale per la scoperta di nuovi ipotetici composti bioattivi applicabili in campo biomedico.

Miele, Eclettismo e Salento: polifenoli antibiotici in oasi

Il miele ha da sempre intriso le metafore, i versi, le corde piรน intime di grandi nomi. Lucrezio, Virgilio, Dante, แธคamdฤซs, Vittorini.
E giร  solo evocato, nutre e scalda, con quel mistero, di pianta e di celle segrete, in cui la vera alchimia si fa delizia.
Perchรจ resti nel vero, e non solo in idea, dobbiamo farci apicoltori, o sostenerne piรน che possiamo.
Col nostro piรน autentico interesse.

Ramnolipidi: i detergenti del futuro finalmente in commercio grazie alla sinergia tra microbiologia e chimica verde

I surfattanti di origine microbica o biosurfattanti possono essere classificati in quattro gruppi principali sulla base della specie di microrganismo produttore e sulla base della loro struttura chimica: (1) lipopeptidi e lipoproteine; (2) glicolipidi; (3) fosfolipidi; (4) surfattanti polimerici. La maggior parte dei tensioattivi presenti oggi in commercio sono ottenuti per via sintetica a partire da materie prime di origine fossile. Al contrario, i biosurfattanti sono secreti nellโ€™ambiente extracellulare o derivano da porzioni di membrana cellulare di batteri, lieviti e funghi. I biosurfattanti maggiormente studiati sono i lipopeptidi prodotti da Bacillus subtilis, i glicolipidi prodotti da Pseudomonas aeruginosa e i soforolipidi isolati da diverse specie del genere Candida.
Tra i glicolipidi prodotti da P. aeruginosa, i ramnolipidi rappresentano una classe di composti estremamente promettente in quanto rappresenteranno i detergenti verdi del futuro. In generale, grazie allโ€™avanzamento tecnologico e al miglioramento dei processi microbiologici su scala industriale, a seconda della purezza e dei volumi, i ramnolipidi costano oggi soltanto 10-30 volte tanto quanto i tensioattivi sintetici. Al contrario, in passato il costo dei biosurfattanti era di circa 1000 volte superiore rispetto alla controparte di origine fossile.

FCP: i vegetali pronti, freschi e belli grazie ai batteri

Difensore di salubritร  ed appetibilitร  dei vegetali freschi confezionati, il Lactobacillus rhamnosus. Terreno di scontro microbico, gli FCP.

Aspetti igienico-sanitari della presenza di Pseudomonas aeruginosa nelle acque

Che batterio รจ Pseudomonas aeruginosa? I batteri del genere Pseudomonas sono parte della normale microflora delle acque superficiali e profonde e possono ritrovarsi anche nelle acque destinate al consumo umano e nelle acque minerali. Sono normalmente presenti anche nei suoli e nei vegetali, oltre ad essere agenti di alterazione di alcuni alimenti come le carni … Leggi tutto

Monitoraggio in tempo reale dei biofilm batterici grazie ad un innovativo sensore a base di grafene sviluppato in Italia

Dei giovani ricercatori del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dellรฌUniversitร  di Pisa hanno sviluppato un sensore a base di grafene in grado di monitorare in tempo reale la formazione del biofilm di tre delle specie batteriche note per la correlazione ad infezioni associate a biofilm.

Elicitori algali: riducono proliferazioni microbiche e tumorali

Nella lotta al cancro cosรฌ come nella costante sfida lanciata da batteri e funghi al regno animale, si profila sempre piรน nitidamente la necessitร  di passare dalla chimica alla biochimica vegetale. Non piรน armi, dunque, ma modulatori. Come dire, dai trattamenti farmacologici agli elicitori vegetali. Tutto, pur di garantirci una fonte rinnovabile di molecole naturali … Leggi tutto

“Soldi sporchi”: come i batteri convivono nel nostro portafogli

Anche ai batteri piacciono i soldi Quotidianamente entriamo in contatto con numerosi microrganismi che trovano dimora in oggetti che inconsapevolmente tocchiamo di continuo, come il cellulare, i vestiti, il telecomando, ecc. Tra questi ritroviamo sicuramente anche i soldi: li portiamo con noi ovunque, li diamo ad altre persone che a loro volta ne danno a … Leggi tutto