Microrganismi supereroi 2: sviluppi della ricerca

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Combattere l’inquinamento? Si può! L’importante ricerca portata avanti e conclusasi in Giappone sul batterio Ideonella sakaiensis, rappresenta solo la punta di ciò che tramite la ricerca scientifica, si sta cercando di attuare.Secondo uno studio pubblicato sul portale “Frontiers in Microbiology“, sarebbe possibile sfruttare un altro tipo di batteri in grado di degradare diversi mattoni chimici … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Un innovativo modello di bioraffineria per la produzione di biosurfattanti

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I tensioattivi convenzionali sono sintetizzati principalmente dal petrolio e impongono un impatto ambientale negativo dovuto alla loro tossicità ecologica e alla loro difficile degradabilità. Una svolta importante, da un punto di vista ambientale, si è avuta con la scoperta dei biosurfattanti di origine microbica, i quali presentano proprietà emulsionanti comparabili con quelle della loro controparte … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Pseudomonas putida: dalla bioremediation alla lotta al tabagismo

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Pseudomonas putida (Fig.1) è un microrganismo procariote, gram negativo, ben conosciuto da chi si occupa di biotecnologie: è infatti naturalmente dotato di numerosi enzimi capaci di degradare efficacemente sostanze organiche anche molto diverse tra loro, alcune delle quali sono noti inquinanti ambientali; è quindi considerato un organismo di riferimento negli studi di biorisanamento ambientale (la cosiddetta:”Bioremediation”). … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: