Un nuovo strumento al servizio delle biotecnologie: il DNA “zippato”

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Analogamente a documenti o immagini di dimensioni elevate, troppo grandi da spedire via e-mail, anche il DNA può essere “zippato” in un formato più comodo per la trasmissione dell’informazione e, una volta giunto a destinazione, decompresso per consentirne la consultazione dei contenuti. Il metodo innovativo per ottenere ciò, descritto sulla rivista Nature Nanotechnology, è stato … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: