Il nucleo cellulare

Il #nucleo è una struttura #cellulare all’interno della quale è contenuto il patrimonio #genetico di un #organismo. Scopriamo insieme la sua struttura e le innumerevoli funzioni che svolge.

Rhinovirus, l’agente eziologico del raffreddore

Caratteristiche Il Rhinovirus Umano (HRV) è membro della famiglia dei Picornavirus e virus a RNA a filamento singolo. E’ l’agente eziologico di molte infezioni del tratto respiratorio superiore, in particolare del raffreddore comune. Questo virus è responsabile di ben il 30-35% dei raffreddori negli adulti ogni anno, ed è attivo principalmente in autunno. La temperatura … Leggi tutto

Poliovirus

Caratteristiche Poliovirus (o virus poliomielitico) è un sierotipo della specie virale Enterovirus C, appartenente famiglia Picornaviridae, responsabile dell’insorgenza della poliomielite. Se ne distinguono tre ceppi: il Brunhilde; il Lansing; il Leon. I poliovirus si distinguono per essere caratterizzati da un genoma a RNA ed un capside proteico. Nello specifico, il genoma è costituito da un singolo filamento di RNA di senso positivo lungo circa 7500 nucleotidi. In virtù del genoma corto e … Leggi tutto

Depressione immunitaria causata dall’HIV: dall’infezione all’insorgenza dell’AIDS

Causata dall’infezione del virus dell’immunodeficienza umana (HIV, Human Immunodeficiency Virus), l’AIDS, acronimo di Acquired Immune Deficiency Syndrome, rappresenta un caso estremo di depressione immunitaria causata da un patogeno.Tratteremo, di seguito, i primi casi documentati di infezione da HIV e discuteremo dei meccanismi biomolecolari che determinano l’insorgenza della sindrome. Secondo una recente statistica, pubblicata lo scorso … Leggi tutto

ADAR1, autoimmunità e virus: come sparire dal mirino del sistema immunitario

Il sistema immunitario è un “esercito” che si estende in ogni angolo del nostro corpo per garantire la sua integrità e difesa. Ma cosa succede in caso di ammutinamento? Nelle patologie autoimmuni le cellule immunitarie non sembrano più in grado di distinguere gli amici dai nemici. Per fortuna, il corpo possiede meccanismi di controllo, come … Leggi tutto

Microrganismi sintetici: focus sull’evoluzione della vita

Due gruppi di ricercatori statunitensi hanno prodotto due microrganismi sintetici – un batterio con un genoma misto DNA/RNA e un lievito contenente un batterio simbionte – che serviranno come modelli microbiologici per studiare due ipotesi su passaggi cruciali dell’evoluzione dei primi organismi: il passaggio dal genoma a RNA a quello a DNA e la nascita … Leggi tutto

Il genoma fagico: generalità

La parola virus deriva dal latino e si traduce con il termine italiano veleno. I virus costituiscono la sottile linea di confine tra gli esseri viventi e gli esseri non viventi. I virus non sono considerati cellule – le più piccole unità morfologiche e funzionali classificate come viventi – ma possiedono un proprio genoma, costituito … Leggi tutto

Nipah virus, un nuovo pericolo?

Una nuova epidemia? L’infezione da Nipah Virus (NiV) è una zoonosi emergente che causa gravi malattie sia negli animali che nell’uomo. L’ospite naturale del virus è un moscerino della famiglia dei Pteropodidae, genere Pteropus. NiV è stato identificato per la prima volta durante un’epidemia che si è verificata a Kampung Sungai Nipah, in Malesia nel … Leggi tutto

Il sistema CRISPR /Cas9: componente dell’immunità adattativa dei batteri

Il termine CRISPR è l’acronimo di Clustered Regularly Interspaced Short Palindromic Repeats (brevi ripetizioni palindromiche raggruppate e separate ad intervalli regolari) e si riferisce, dunque, ad un gruppo di brevi sequenze di DNA di origine virale o plasmidica ripetute. Le sequenze CRISPR sono localizzate nel locus CRISPR sul genoma batterico e, grazie ad esse, il … Leggi tutto

Il Rotavirus e le gastroenteriti virali in età pediatrica

Il Rotavirus è un virus a RNA che al microscopio appare simile a una ruota, da questo prende il nome. Il suo genoma è composto da 11 molecole di RNA a doppia elica che sono state identificate con i numeri che vanno da 1 a 11. È presente nell’ ambiente in sei diverse specie, tre di queste sono pericolose per … Leggi tutto