Le origini della gastronomia: il Lievito madre

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il lIevito madre, o lievito naturale, è composto da farina, acqua e diverse specie microbiche. La sua lavorazione si è tramandata nei millenni, portando a prodotti certificati

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Lieviti non-Saccharomyces: un’inversione di tendenza in ambito enologico

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Introduzione La millenaria storia del vino, bevanda alcolica che ha accompagnato lo sviluppo culturale e gastronomico di popolazioni antiche, moderne e contemporanee, racconta di un lento ma progressivo miglioramento delle tecnologie di trasformazione della materia prima, sulla base di conoscenze man mano acquisite e fieramente tramandate di generazione in generazione. Negli ultimi due secoli, con … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

“A tutta birra!” – Non solo Saccharomyces: le fermentazioni alternative

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Se è vero che la birra non è solo alcol etilico (come dicevamo nell’articolo sui composti aromatici), è altrettanto vero che la birra non è solo Saccharomyces. Questa tappa della rubrica “A tutta birra!” vi porta infatti alla scoperta delle fermentazioni alternative per la produzione della birra, processi che fanno uso di specie di lieviti … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Polifenoli e Saccharomyces: profumo…di vino

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il vino è il prodotto della bio-trasformazione del mosto d’uva attraverso una complessitĂ  di fattori e specie microbiche presenti nell’ambiente vinicolo, a partire dall’acino. Saccharomyces cerevisiae è uno dei lieviti piĂą studiati nella microbiologia alimentare e ricopre un ruolo primario sia nella fermentazione alcolica che nella stabilizzazione delle molecole che caratterizzano potere antiossidante e aroma del … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La birra degli antichi faraoni d’Egitto. Il ritorno

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Quando la bevo sto benissimo: l’umore è allegro, il cuore contento e il fegato felice. (Tavoletta sumera, 3600 a.C.) Una birra e poi andiamo. Peccato che quel “poi” non tardi a perdersi in tante chiacchiere, risate, feste e, nel peggiore dei casi, un terribile mal di testa. Ma se pensiamo di essere l’unica generazione a … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Biocatalisi: quando il Chimico ed il Microbiologo s’incontrano

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Due settori complementari La chimica farmaceutica è diventata negli ultimi anni un campo in forte espansione e costante crescita. La ricerca di nuovi principi attivi o il miglioramento dell’attivitĂ  biologica delle molecole giĂ  note si avvale sempre piĂą di tecniche sofisticate e complesse di sintesi, in cui anche la microbiologia può giocare un ruolo fondamentale. … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Kombucha: tra mito, realtĂ  ed arte

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Kombucha, fungo del tè, fungo cinese o elisir della salute immortale: tanti nomi per indicare una bevanda dal sapore dolciastro , leggermente acida e rinfrescante ottenuta a partire dalla fermentazione di un’associazione simbiotica di batteri e lieviti generalmente chiamata SCOBY (“Symbiotic Colony of Bacteria and Yeast”). Kombucha è la forma occidentalizzata del nome giapponese di … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La vinificazione, i lieviti e… il sapore!

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il vino è un alimento accessorio, un alimento che nasce agli albori della civiltĂ  e la cui storia si intreccia con quella dell’uomo. Il vino non fornisce calorie dovute alla presenza di nutrienti, ma contiene molecole dal potere antiossidante come gli antociani nel caso dei vini rossi. Nonostante la reale capacitĂ  antiossidante sia tuttora in … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: