Lo studio sulle molecole endogene contro SARS-CoV-2

La strada della conoscenza: nuovi approcci molecolari La diffusione dell’ormai noto SARS-CoV-2, responsabile della malattia denominata COVID-19, ha palesato la necessità impellente di conoscere il virus a fondo per poter mettere in atto strategie di attacco e di difesa. Molti sono i team di ricerca in tutto il mondo che si stanno adoperando per condurre … Leggi tutto

Test salivare per Covid-19: l’innovazione dell’Università dell’Insubria

Una nuova arma contro il Coronavirus Diagnosticare l’infezione da SARS-CoV-2 in maniera precisa ed in pochi minuti, ricorrendo unicamente ad una piccola quantità di saliva: non è fantascienza ma quello che permetterà di fare il nuovo test salivare (un semplice test di tipo “a cassetta”), realizzato dai ricercatori dell’Università degli Studi dell’Insubria (Varese-Busto Arsizio). L’équipe … Leggi tutto

SARS-COV-2: il ruolo del tratto gastrointestinale

SARS-CoV-2 e sintomatologia gastrointestinale La malattia CoVID-19 è un’infezione respiratoria acuta causata dal coronavirus SARS-CoV-2 scoperto a Wuhan a fine 2019. Come oramai noto, i sintomi che caratterizzano le persone infette dal virus sono tosse, febbre e, nei casi più gravi, difficoltà respiratorie. Tuttavia, è stato visto che la sintomatologia gastrointestinale in pazienti SARS-CoV-2 positivi, … Leggi tutto

Coronavirus e cervello: la neurovirulenza di SARS-CoV-2

Può il coronavirus infettare anche il nostro cervello? Ebbene, la risposta è sì. Studi in vivo su topi adulti hanno dimostrato che i membri della famiglia Coronaviridae raggiungono con facilità il Sistema Nervoso Centrale per via intranasale o tramite il circolo sanguigno, tant’è vero che la presenza di questi virus è stata riscontrata post- mortem … Leggi tutto

Ruxolitinib: dall’esperienza dell’ematologia italiana una possibile soluzione alla temibile polmonite COVID-19

All’ospedale di Livorno dal 24 marzo scorso è iniziata la sperimentazione di Ruxolitinib, un farmaco che ha risparmiato l’intubazione a diversi pazienti, migliorando le condizioni cliniche già dopo 24-48h dall’assunzione. Scopriamo insieme i dettagli dell’intuizione del Primario di Ematologia dell’Ospedale di Livorno Dottor Enrico Capochiani.

SARS-CoV-2 e inquinamento: Italia nuovo epicentro della pandemia

Dalla collaborazione di diverse Università italiane il nuovo studio che ipotizza una possibile correlazione tra inquinamento atmosferico e diffusione di SARS-CoV-2. Il presupposto nasce da precedenti evidenze scientifiche che hanno sottolineato come, effettivamente, gli inquinanti ambientali come polveri sottili o particolato, funzionino da carrier per i virus (ed altri agenti biologi e chimici), incidendo significativamente … Leggi tutto