Chemosegnali in mammiferi solitari: batteri ghiandolari

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Le comunicazioni essenziali, tra i grandi mammiferi solitari, sono affidate a chemosegnali. Prodotti di vere fucine batteriche ghiandolari.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Uniti è meglio: interazioni tra virus, batteri e spugne marine

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I batteriofagi comunemente detti anche fagi sono delle particelle virali submicroscopiche, endoparassiti obbligati delle cellule batteriche. Una volta infettata la cellula batterica, essi sfruttano il macchinario di replicazione della cellula ospite per trascrivere il proprio DNA, produrre le proteine del loro capside ed in fine assemblare nuove particelle virali che fuoriusciranno lisando la cellula batterica, pronte ad … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

“Viaggio microbico” attraverso generazioni di piante, un nuovo studio ci svela come è possibile

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Tutte le piante viventi sperimentano interazioni con microrganismi endofiti e sono note per ospitare una grande diversitĂ  di simbionti che collettivamente formano il microbiota dell’organismo vegetale. Uno studio, pubblicato sulla rivista Microbiome, ha testato l’ipotesi della trasmissione di microrganismi alla discendenza clonale attraverso l’integrazione clonale e ha affrontato il nuovo concetto dell’ereditarietĂ  del microbiota condivisa nelle piante clonali, usando come modello la specie erbacea Glechoma hederacea.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Internet per le piante: il wood wide web

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Tutti conosciamo il world wide web, la “rete” attraverso cui ci scambiamo di tutto, dai file, alle immagini, ai video, alla notizia riportata in questo articolo. Tuttavia pochi sanno che anche in natura esiste una struttura simile: il wood wide web, che permette alle piante di un’intera foresta di comunicare e scambiarsi nutrienti attraverso una … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: