Microbioma cutaneo: la composizione può essere modulata da soluzioni probiotiche

La ricerca ed il suo principio guida Gli scienziati dell’UPF (Universitat Pompeu Fabra) di Barcellona e la società S-Biomedic hanno messo a punto un nuovo metodo, basato sull’utilizzo di batteri vivi, per modificare temporaneamente la composizione del microbioma della pelle umana (microbioma cutaneo). La pelle (Fig.1), l’organo più esteso del corpo umano nonché la prima … Leggi tutto