Heamophilus influenzae

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

L’Haemophilus influenzae è un coccobacillo Gram-negativo appartenente alla famiglia delle Pasteurellaceae. E’ un batterio emoflio che si comporta sia come un agente patogeno che come un commensale, e raffigura la causa piĂą frequente di meningite batterica infantile.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Gli architetti del genoma arrivano dal passato

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Progetto Genoma Umano Il 14 aprile 2003 è stato portato a termine il Progetto Genoma Umano: finalmente si disponeva del completo sequenziamento del DNA della nostra specie. Alla gioia dell’impresa eroica è tuttavia susseguita subito l’incomprensione: la parte codificante dei geni (gli esoni), rappresenta infatti soltanto una piccola percentuale del nostro DNA. I trasposoni In cosa … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Anche i virus possono prendersi i virus

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Qualche anno fa, alcuni ricercatori in diversi gruppi hanno descritto per la prima volta dei virus giganti, che hanno suscitato da subito molto interesse. In particolare, in alcuni campioni d’acqua del Lago Ontario in Canada, è stato individuato un virus in grado di infettare l’alga d’acqua dolce Chrysochromulina parva. Il virus in questione è stato … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il genoma batterico: generalitĂ 

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il termine nucleoide (derivante da  nucleo con il suffisso  –oide, simile al nucleo) indica la regione della cellula procariotica che contiene il materiale genetico. Il genoma batterico comprende generalmente un unico (il corredo cromosomico dei batteri è aploide) cromosoma circolare (in Streptomyces coelicolor e Borrelia burgdorferi è stato osservato un unico cromosoma lineare), che contiene … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il DNA estraneo che causa la leucemia!

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La notizia arriva da un gruppo di ricerca italiano dell’UniversitĂ  Statale di Milano e dell’Ospedale Niguarda, ed è strabiliante: alla base della leucemia mieloide acuta ci potrebbe essere un’origine batterica o virale. Una notizia che ha il sapore dell’assurdo, perchĂ©, nonostante non sia la prima volta che la ricerca prova che i virus ed i … Leggi tutto

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: