Dehalococcoides ethenogenes: l’agente segreto per il biorisanamento delle falde acquifere contaminate da solventi alogenati

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il batterio Dehalococcoides ethenogenes è al momento l’unico batterio in grado di effettuare la dealogenazione riduttiva del tetracloroetene fino ad etilene in approcci di biorisanamento di falde acquifere.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Syn-SCOBY: biofilm microbici a base di cellulosa per biomateriali grazie alla biologia sintetica

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Grazie alla biologia sintetica è stato creato un sistema Syn-SCOBY basato su una co-coltura di lieviti ingegnerizzati e batteri per produrre biomateriali cellulosici dal tè di Kombucha

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Microrganismi per il sociale: la biorimozione di graffiti

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La microbiologia offre strumenti al servizio della conservazione dei beni culturali, trasformando i microrganismi in abili restauratori.
Una sfida attuale riguarda la scoperta, lo studio e l’ottimizzazione di microrganismi in grado di rimuovere selettivamente i graffiti da diverse tipologie di superfici.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Bioprodotti sostenibili dalla lignina: microrganismi fantastici e dove trovarli

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Alcuni rari microrganismi sono in grado di depolimerizzare la lignina e convertirla in molecole ad elevato valore aggiunto, favorendo lo sviluppo su scala industriale di bioraffinerie per una transizione verso processi piĂą ecosostenibili.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Dai microrganismi una classe di enzimi per il degommaggio degli oli vegetali

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Grazie agli enzimi fosfolipasi prodotti da diverse classi di microrganismi è possibile effettuare su scala industriale un innovativo approccio di degommaggio durante il processo di raffinazione degli oli vegetali in un’ottica di sostenibilitĂ  ambientale.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Lipomyces starkeyi: una cell factory per la produzione di biodiesel di nuova generazione da canne giganti infestanti

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il lievito oleaginoso Lipomyces starkeyi è una cell factory per produrre biodiesel di nuova generazione da biomasse come le canne giganti.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Ramnolipidi: i detergenti del futuro finalmente in commercio grazie alla sinergia tra microbiologia e chimica verde

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I surfattanti di origine microbica o biosurfattanti possono essere classificati in quattro gruppi principali sulla base della specie di microrganismo produttore e sulla base della loro struttura chimica: (1) lipopeptidi e lipoproteine; (2) glicolipidi; (3) fosfolipidi; (4) surfattanti polimerici. La maggior parte dei tensioattivi presenti oggi in commercio sono ottenuti per via sintetica a partire da materie prime di origine fossile. Al contrario, i biosurfattanti sono secreti nell’ambiente extracellulare o derivano da porzioni di membrana cellulare di batteri, lieviti e funghi. I biosurfattanti maggiormente studiati sono i lipopeptidi prodotti da Bacillus subtilis, i glicolipidi prodotti da Pseudomonas aeruginosa e i soforolipidi isolati da diverse specie del genere Candida.
Tra i glicolipidi prodotti da P. aeruginosa, i ramnolipidi rappresentano una classe di composti estremamente promettente in quanto rappresenteranno i detergenti verdi del futuro. In generale, grazie all’avanzamento tecnologico e al miglioramento dei processi microbiologici su scala industriale, a seconda della purezza e dei volumi, i ramnolipidi costano oggi soltanto 10-30 volte tanto quanto i tensioattivi sintetici. Al contrario, in passato il costo dei biosurfattanti era di circa 1000 volte superiore rispetto alla controparte di origine fossile.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Produrre energia dalle trebbie di birra grazie alla microbiologia

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

In accordo con il nuovo modello di economia circolare, i rifiuti della produzione della birra, ossia lievito esausto e trebbie, possono essere convertiti in energia grazie ad un processo di digestione anaerobica ad opera di batteri.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Bacillus subtilis: una cell factory universale per l’industria, l’agricoltura, i biomateriali e la medicina

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Grazie alla sua versatilità genomica e metabolica, il batterio Bacillus subtilis è un sistema modello di cell factory per la produzione di proteine, molecole di chimica fine e antibiotici su scala industriale.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Un brevetto italiano dell’ENEA per la purificazione del biogas mediante solfobatteri in fotobioreattori a LED

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I ricercatori italiani dell’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile (ENEA) hanno brevettato un innovativo approccio biotecnologico di purificazione del biogas basato su un processo di trasformazione in zolfo dell’idrogeno solforato, grazie ai batteri della specie Clorobium limicola le cui capacità metaboliche sono state migliorate mediante un’illuminazione a LED a specifiche lunghezze d’onda.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: