strumentazioni microbiologia italia

La sezione Strumentazioni di Microbiologia Italia è una sezione didattica, utile a studenti, professionisti e semplici appassionati in cui vengono raccolte le schede strumentali, utilizzate comunemente in laboratorio.

Per qualsiasi informazione, idea o suggerimento vi esortiamo a notificarcelo tramite email al seguente indirizzo: info@microbiologiaitalia.it. Seguici su FacebookInstagramLinkedin.

Strumentazioni

Macchinario o un’apparecchiatura utilizzata per svolgere uno specifico lavoro.

  • Analizzatore TOC: strumento analitico per la misura del carbonio organico totale (TOC);
  • Cappa a flusso laminare: cabina utilizzata in ambito biologico per proteggere l’operatore e l’ambiente circostante da parte di agenti biologici;
  • Cappa chimica: cabina utilizzata in ambito chimico per proteggere l’operatore e l’ambiente circostante da parte di agenti di natura chimica;
  • HPLC (cromatografia liquida ad alta prestazione): strumento ad alta prestazione che usa i principi della cromatografia liquida per dividere le sostanze nei suoi componenti costitutivi (vedi anche la seconda parte);
  • Liofilizzatore: strumento utilizzato in laboratorio o nei processi industriali per disidratare cibo, soluzioni ed altri prodotti;
  • Spettrofotometro: strumento che sfrutta la luce UV/visibile per determinare le concentrazioni di campioni;
  • MiniOn: sequenziatore portatile che permette di sequenziare grandi frammenti di DNA in breve tempo, generando reads con una lunghezza nell’ordine delle megabasi (Mb);

Strumenti

Apparecchiature più piccole delle strumentazioni per svolgere specifiche operazioni lavorative.

  • Micropipetta Gilson: strumento di laboratorio che consente di pipettare con assoluta affidabilità liquidi di vario volume;
  • Vortex: dispositivo utilizzato atto a miscelare liquidi in piccole fiale o provette;

Kit

Attrezzatura, equipaggiamento, o arnesi utilizzati per svolgere specifiche analisi o funzioni.

  • Cartine tornasole: carta assorbente lavorata in modo tale da essere utilizzata in ambito chimico al fine di individuare se una soluzione con cui entra in contatto sia acida o basica;