In questa sezione verranno progressivamente inseriti tutti i test microbiologici più o meno comuni. Cliccando sul nome dei test microbiologici presenti in elenco verrete rimandati al test stesso.

test microbiologici
  • Butyrate Disk test: test batteriologico per la rilevazione dell’enzima butirrato esterasi nell’identificazione di Moraxella catarrhalis;
  • CAMP test: test batteriologico per l’identificazione di streptococchi beta-emolitici di gruppo B;
  • Monitoraggio ambientale delle superfici: pratica per valutare la qualità delle superfici di lavoro tramite tamponi e piastre;
  • PCR: test generale per la rilevazione e quantificazione di una specifica sezione del DNA;
  • Test della bile-esculina: test batteriologico per la differenziazione dei batteri in grado di idrolizzare l’esculina;
  • Test della catalasi: test batteriologico per l’identificazione di cocchi gram positivi, aventi l’enzima catalasi;
  • Test della coagulasi: test batteriologico per la differenziazione di Staphylococcus aureus da stafilococchi negativi alla coagulasi;
  • Test dell’utilizzo del Citrato: test batteriologico per determinare se un microrganismo può utilizzare il citrato come unica fonte di carbonio;
  • Test dell’utilizzo dell’Acetato: test batteriologico per determinazione se un microrganismo può utilizzare l’acetato come unica fonte di carbonio;
  • Test di Elek: test batteriologico per la determinazione della produzione dell’esotossina difterica;
  • Test di solubilità biliare: test batteriologico per la distinzione di Streptococcus pneumoniae da tutti gli altri streptococchi alfa-emolitici;
  • Test di fermentazione dei carboidrati: test batteriologico per la valutazione della fermentabilità di un carboidrato specifico;
  • TPHA e VDRL: test batteriologico per la determinazione della presenza di Treponema pallidum;