Marciume radicale fibroso

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il marciume radicale fibroso è una delle fitopatie fungine che portano maggior preoccupazione per le piante arboree, causato da Armillaria sp.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I licheni

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

I licheni sono organismi cosmopoliti e si sviluppano negli ambienti più diversificati in relazione a specifiche caratteristiche. Sono l’espressione di una simbiosi di grande successo tra il micobionte ed il fotobionte. Sono longevi, possono essere plurisecolari e la loro crescita è condizionata da specifiche caratteristiche chimiche e fisiche del substrato. Sono considerati dei veri e propri indicatori della qualità biologica perché la loro assenza è indice di degrado.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Armillaria mellea e il marciume radicale fibroso

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Armillaria mellea è l’agente patogno del marciume radicale fibroso, patologia che colpisce numerose specie vegetali causandone la precoce moria.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Fusarium graminearum

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Fusarium graminearum – Caratteristiche generali, filogenesi, genetica, morfologia, identificazione, ecologia, patogenesi e controllo

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Le principali malattie fungine del Mirtillo

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Il mirtillo è una pianta d’interesse agricolo e i suoi frutti contengono sostanze importanti per la salute umana. In questo articolo verranno trattate le principali malattie fungine che li affliggono.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Ogataea polymorpha, nuova fonte di acido ialuronico?

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

E’ un lievito, non convenzionale, d’accordo, già solo per classificazione microbiologica, l’Ogataea polymorpha. Chi ne ha sentito parlare, prima d’ora? Eppure è una fucina inestinguibile di vaccini, enzimi, prodotti biofarmaceutici, da circa trent’anni. Oggi, però, potrebbe rivelarsi fondamentale anche nella sintesi indotta di acido ialuronico. Ed il glicosaminoglicano delle meraviglie, non ha certo bisogno di presentazioni.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Sclerotinia sclerotiorum

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La Sclerotinia sclerotiorum è un fungo fitopatogeno responsabile della muffa bianca su una grande quantità di piante. Forma gli sclerozi, che raffigurano strutture importanti per il ciclo vitale e l’infettività

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Fusarium culmorum

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Fusarium culmorum è un fungo ascomicete molto diffuso che causa malattie a vari cereali, quali grano e orzo, oltre ad avere attitudine saprofitaria. Le fitopatie determinate da questo patogeno sono principalmente mal del piede e marciume radicale (in inglese Foot and Root Rot, FRR) e fusariosi (Fusarium Head Blight, FHB).

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

Fusariosi della spiga dei cereali

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La fusariosi della spiga è una delle fitopatie più conosciute, che provoca il disseccamento prematuro delle spighette, causando danni alle produzioni e al mercato. I suoi principali agenti patogeni sono funghi appartenenti al genere Fusarium sp.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La peronospora della patata e del pomodoro

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia:

La patata (Solanum tuberosum L.) è una pianta fondamentale e coltivata in tutto il mondo; molte colture basano la loro dieta sul consumo di questo tubero. Anche il pomodoro è coltivato in tutto i mondo. I prodotti raccolti, però, spesso sono in quantitativo minore rispetto al coltivato e questo a causa di danni dovuti a patogeni di vario tipo. Una delle principali malattie come, appunto, la peronospora.

Condividi l'articolo di Microbiologia Italia: